Il Teatro Garibaldi scopre le compagnie amatoriali, successo per la kermesse

L'iniziativa promossa dall'amministrazione comunale ha riscosso un enorme successo in termini di kermesse, Russo rinnova l'appuntamento

Santa Maria Capua Vetere - Grande successo per la prima rassegna di teatro amatoriale della città di Santa Maria Capua Vetere e per le compagnie che hanno calcato negli ultimi mesi il palco del Garibaldi. Teatro gremito più che mai per la serata conclusiva, la scorsa settimana, e per la premiazione delle compagnie, presentata dall’attrice Veronica Mazza, protagonista con Eduardo Tartaglia, presente in sala, del film 'Sono un pirata sono un signore'.

In sala, oltre al sindaco Biagio Di Muro, al presidente del consiglio comunale Dario Mattucci, all’assessore Paolo Busico e ai consiglieri comunali Giuseppe Stellato, Carlo Troianiello, Carmine Munno, Giuseppe Rinaldi, anche il presidente del Teatro Pubblico Campano Vincenzo D’Onofrio e il presidente di Teatri Uniti Angelo Curti. L’iniziativa, curata dal  consigliere Giuseppe Russo, ha inteso dare visibilità agli artisti del nostro territorio, valorizzando le piccole realtà.  Sul palco si sono esibite compagnie amatoriali, ma composte da veri e propri talenti che, con grande sacrificio, passione e impegno, lavorano con professionalità e rappresentano vere e proprie eccellenze.

"La rassegna - commenta il sindaco Di Muro – ha affiancato, ma anche rafforzato, il cartellone della stagione teatrale sammaritana, con rappresentazioni basate sulla comicità e sulla capacità di far ridere il pubblico, fornendo nello stesso tempo elementi di riflessione. L’evento dimostra ancora una volta l’attenzione che il Comune dedica al teatro e alle iniziative culturali in genere. Significativa è stata la presenza di pubblico, con oltre cinquemila spettatori che hanno assistito ai quattordici spettacoli".

Il consigliere Russo, nei saluti finali, ha promesso un maggiore impegno per la realizzazione della seconda edizione della rassegna, aperta alla partecipazione non solo delle compagnie sammaritane ma, in virtù delle numerose richieste pervenute, anche di quelle di altre città. Russo non ha mancato di ringraziare Toni Servillo per la grande disponibilità mostrata nell’incontrare le compagnie teatrali di Santa Maria Capua Vetere facendole assistere alle prove di 'Le voci di dentro' (presentato poi a Marsiglia, al Piccolo di Milano e, per l’intero mese di maggio, al teatro Argentina di Roma), che sarà rappresentato in varie città estere, dove porterà anche il nome del teatro Garibaldi  di Santa Maria Capua Vetere, citato nel testo di presentazione dello spettacolo.

 

Commenta su Facebook