San Felice a Cancello. Bagno di folla per la presentazione del libro di De Lucia

Ad omaggiare l'autore sanfeliciano: autorità, amici, associazioni sportive e culturali e lo storico ex preside Enzo Casoria

San Felice a Cancello - E' stato un pomeriggio ricco di storia sanfeliciana quello che ha avuto luogo nella Sala Consiliare per via della presentazione del libro di Angelantonio De Lucia. Come poco spesso accade, sono stati tanti i personaggi che hanno voluto partecipare all'evento: non solo rappresentanti politici ma anche semplici cittadini, associazioni socio culturali e scuole calcio di San Felice a Cancello ed Arienzo.

La presentazione del libro 'Storia e Poesia' ha scatenato un momento di confronto e di ritrovo di varie importanti figure che nel corso della storia della città hanno rappresentato saldi pilastri culturali: tra i vari, la presenza a sorpresa, da tutti gradita, dello storico ex preside della scuola secondaria di primo grado Aldo Moro, Enzo Casoria, scrittore della prefazione del libro presentato. Orgoglioso e commosso ha espresso con piacere parole di stima nei confronti del poeta dialettale che "seppur non rispetti metrica ed endecasillabi riesce ad arrivare, tramite le sue poesie, dritto al cuore custodendo tutte le vicende legate alle varie narrazioni". Il preside Casoria ha ripercorso, grazie alla lettura della voce interprete Stefania Iazzetta, il momento che ha scaturito la nascita della poesia a lui dedicata: il saluto post mandato da preside. "Riascoltarla è stato davvero come riviverla", ha dichiarato. Altrettanta emozione e congratulazione è stata espressa dagli altri ospiti che, nonostante l'orario hanno voluto ringraziare pubblicamente Angelantonio De Lucia: dall'avvocato Cimmino Giovanna, al team manager della scuola calcio Antonio Passariello sino al presidente dell'associazione socio culturale 'Viviamo Cancello' il quale, assieme ai soci ed al direttivo, ha supportato la realizzazione del sogno dell'autore: pubblicare un libro e presentarlo nella propria città.

Attimi di complicità ed entusiasmo si sono succeduti durante l'esposizione di Pasquale De Lucia che, da sindaco e da amico dell'autore, ha voluto riconoscere nella figura del poeta, un uomo sempre fedele e disposto a manifestarsi pubblicamente al suo fianco. Anche quest'oggi, tramite una nova poesia, Angelantonio ha voluto elogiare il sindaco ed il suo operato. Tra i tanti interventi, ad emergere è stato sicuramente quello del protagonista della serata. Nel rispondere ai quesiti ed alle varie curiosità. il poeta dialettale ha dichiarato emozionato: "Per fortuna le tante sofferenze della vita mi hanno insegnato a non arrendermi mai e questo finalmente è, forse, il giorno più bello della mia vita!". Angelantonio De Lucia ha poi comunicato ai presenti l'idea di proseguire con la scrittura di un altro libro di poesie che abbia come intento, quello di catturare tanti altri sentimenti ma soprattutto quello di portare un po' della storia della Valle di Suessola in giro per  l'Italia. 

 

Commenta su Facebook