Il primo film su Papa Francesco: appuntamento al Duel Village

'Francesco da Buenos Aires – la rivoluzione dell’uguaglianza: solo nei giorni 28, 29 e 30 aprile in via Borsellino a Caserta

Caserta - Papa Francesco è il 266esimo pontefice della Chiesa Cattolica. Il primo sudamericano. Il primo gesuita e, come ha dimostrato in questo primo anno di pontificato, il primo in tante altre cose. Molte delle quali sarà possibile vederle in ‘Francesco da Buenos Aires – la rivoluzione dell’uguaglianza’, il primo docu-film a lui dedicato che sarà proiettato al Duel Village il 28, 29 e 30 aprile. Una coproduzione italo-argentina diretta da Miguel Rodriguez Arias e Fulvio Iannucci. Un’opera biografica sulla vita di Jorge Mario Bergoglio, dall'infanzia sino all'età adulta, passando per quel fatidico 1976 quando decise di salvare centinaia di vite umane opponendosi alla dittatura militare argentina. La lotta contro la diseguaglianza che ha caratterizzato la sua vita, con una forza e una fede senza limiti, è mostrata nel film grazie alle immagini di repertorio in Argentina e a quelle girate in esclusiva in Italia. Un uomo che è sempre stato vicino alle persone che vivono ai margini della società. Jorge Mario Bergoglio oggi è vescovo di Roma, Papa della Chiesa cattolica, e a capo dello Stato della Città del Vaticano: tutte istituzioni secolari che sta trasformando con un lavoro quotidiano e progressista. Un Papa al servizio dei più poveri, dei più deboli e dei più piccoli. Tra gli intervistati nel docu-film vi sono il cardinale Jorge Mejia, molto vicino al Sommo Pontefice; Monsignor Dario Viganò, Direttore del Centro Tv Vaticano; Elisabetta Piqué, autrice del libro “Francesco. Vita e rivoluzione” e corresponsabile del giornale argentino La Nación; Yago de la Cierva, specialista della comunicazione in situazioni di crisi del Vaticano; Nello Scavo, giornalista di Avvenire e autore di un’inchiesta sulle persone salvate dal futuro Papa Francesco durante gli anni della dittatura militare in Argentina; Maria Elena Bergoglio, sorella di Francesco; l'ambasciatore Juan Pablo Cafiero; il rabbino Abraham Skorka. 

IL TRAILER

Commenta su Facebook