Caserta Film Lab: adesso è realtà

La cultura del cinema diffusa in città attraverso una serie di cineforum: questo l'obiettivo principale dell'associazione che fa capo a Francesco Massarelli. All'interno programmazione e partner

Caserta - Avete presente il Cineclub Vittoria di Casagiove? Bene, anche a Caserta è nata un'associazione che ha lo scopo di diffondere la cultura del cinema in città attraverso una serie di cineforum: Caserta Film Lab. Dall'esperienza di un gruppo di appassionati, che vengono proprio dal circolo del cinema di Casagiove, nasce questo nuovo progetto, in collaborazione col comune di Caserta e il cinema multisala Duel di via Borsellino. Questa mattina, nella sala giunta del comune, il tutto è stato presentato alla stampa. Ad aprire la conferenza è il sindaco: "grazie all'associazione, che fa qualcosa di bello per la città: loro educano i cittadini, fanno cultura cinematografica ed è un onore averli qui". Il comune mette a disposizione di Caserta Film Lab i locali della Caserma Sacchi, della biblioteca di via Laviano e il chiostro di sant'Agostino per l'organizzazione di attività ed eventi legati, ovviamente, al mondo del cinema. "Per il futuro", continua Pio Del Gaudio, "vorremmo utilizzare anche una parte del teatro comunale per fare cinema".

Francesco Massarelli (direttore artistico dell'associazione), visibilmente emozionato, ci tiene a ricordare Antonella Della Ragione, grande animatrice del Cineclub Vittoria, morta proprio il 25 ottobre di tre anni fa. "Vogliamo fare, qui a Caserta", continua Massarelli, "quel che è stato fatto a Casagiove con il Cineclub". "Immagino un'associazione che abbia tantissimi iscritti", dice invece Mauro Alifano, presidente di Caserta Film Lab, "immagino che questa possa colmare un vuoto in città. È un'occasione utile che non va sprecata". In riferimento al "calore" familiare trovato al Duel dai soci fondatori dell'associazione, che di solito è caratteristica di un cinema monosala, interviene Silvestro Marino (direttore Duel): "il nostro è il multisala della città, è un monosala con sei sale, per questo vi si ritrova lo stesso clima, la stessa atmosfera".

Si parte quindi con le proiezioni martedì 29 ottobre con "Che strano chiamarsi Federico" di Ettore Scola. "Chi ama il cinema non può non amare Fellini, perciò partiamo con un film a lui dedicato", dice Massarelli. E annuncia anche una serie di proiezioni gratuite dei film di Fellini che avverranno nei locali che il comune metterà a disposizione.

Tiziana Ciccarelli (socio fondatore di Caserta Film Lab) ci spiega che per assistere alle proiezioni settimanali che ci saranno al Duel ogni martedì (con due spettacoli - ore 18 e ore 21 - che costeranno 3 euro e 50) bisognerà iscriversi all'associazione: la quota associativa standard è di 15 euro, ma per gli under 25 è di soli 5 euro, e ci si potrà tesserare al botteghino, prima di qualsiasi cineforum organizzato. I vantaggi per gli iscritti, però, non finiscono qui: il mercoledì si potrà assistere (sempre al Duel, ovviamente) a qualsiasi film in programmazione (tranne quelli in 3D) al costo di 4 euro e 50, e senza pagare il parcheggio. Ci sono poi convenzioni con una serie di partner commerciali, che offriranno uno sconto del 10% sui loro prodotti. E c'è anche una partnership con associazioni socio-culturali insieme alle quali si organizzeranno altre attività ed eventi.

 

AllegatoDimensione
Programmazione e partner33.16 KB

Commenta su Facebook