Grande successo per «La Bella e la Bestia», la danza campana si arricchisce di una nuova compagnia stabile

Il balletto è stato portato in scena ieri sera dal progetto AsiArtContest del Comitato Regionale Campania di Associazioni Sportive Sociali Italiane (Asi) e Campania Teatro

Caserta - La magia della danza incanta il Teatro Don Bosco e fa grande il successo per la Bella e la Bestia. Il balletto, portato in scena ieri sera dal progetto AsiArtContest del Comitato Regionale Campania di Associazioni Sportive Sociali Italiane (Asi) e Campania Teatro, ha entusiasmato il pubblico presente riuscendo a trasportare grandi e piccini nel mondo incantato della più celebre fiaba del grande schermo d’animazione e non.

Nato lo scorso autunno con un casting nazionale, il progetto AsiArtContest raggiunge il traguardo della prima con una formazione di undici giovani talenti campani della danza che, con sacrifico e grande competenza, hanno messo in scena uno spettacolo di altissimo livello in cui tutti i personaggi del film Disney hanno preso vita su coreografie originali realizzate con una selezione di musiche da Čajkovskij e Prokofiev fino a giungere alla colonna sonora originale del film.

I giovani protagonisti – Stefano Alicante, Laura Amato, Barbara Brighel, Miriam Cannavacciuolo, Fabiola Caporaso, Martina Caramiello, Claudia Castiello, Giuseppe Ferraro, Domenico Gallo, Miriana Quaranta e Ginevra Saviano – e le maestre coreografe Mariarosaria Giordano, Giuseppina Vaiuso e Resia Aruta coadiuvate da Serena Valentino e Claudia Lazzari sono andati in scena non senza emozione in questo primo passo per la realizzazione una nuova compagnia di danza stabile in Campania con sede a Caserta, all’origine del progetto AsiArtContest partito più di un anno fa.

«C’è sicuramente gioia per i risultati ottenuti – commenta Nicola Scaringi, presidente regionale Asi della Campania – e va riconosciuto tutto l’impegno profuso dal settore tecnico provinciale danza diretto dalla maestra coreografa Mariarosaria Giordano. L’AsiArtContest è una storia di impegno e sacrificio, la dimostrazione di come la danza possa diventare un lavoro anche nel Mezzogiorno d’Italia, terra vocata al turismo e ricca di competenze che l’Asi supporta nel percorso di crescita e sviluppo attraverso la promozione sportiva e sociale».

Presente allo spettacolo il presidente nazionale dell’Asi, Claudio Barbaro, che ha riconosciuto il grande impegno del settore danza provinciale di Caserta garantendo un supporto nazionale all’iniziativa, che ha mosso ieri solo i primissimi passi.

La serata è stata realizzata grazie al supporto della sartoria artigianale Linea Danza, di Art Photo & Video, di Fouetté accessori Danza e della Officine Grafiche. Tante le associazioni del territorio che hanno supportato l’iniziativa, a partire dalla Pro Loco Casali del Carolino, Anfass Formazione, Associazione Nazionale dei Maestri di Ballo, Panathlon, Amici della Reggia di Caserta fino alla collaborazione di Lions, Rotary, Leo e Rotaract.

Il primo passo è compiuto, non resta che attendere il successo della costituenda compagnia di danza e le prossime repliche dello spettacolo.

tags: Caserta

Commenta su Facebook