Caserta Jazz Festival ricorda Antonello Rossi

Le poesie, le canzoni e gli scritti di Antonello, saranno letti e interpretati dai due giovani attori Piero Grant ed Eva Sabelli, che introdurranno così ogni concerto del festival

Caserta - Caserta Jazz Festival ricorda Antonello Rossi. Il cordone ombelicale che unisce la kermesse musicale con il territorio è sempre più evidente. Anche l’Aperjazz vuole essere un momento dedicato alle nostre eccellenze enogastronomiche che oggi più che mai hanno bisogno di essere tutelate e promosse. Insomma, una vera e propria attestazione d’amore verso una terra che troppo spesso dimentica di essere fucina di pregevoli realtà. Antonello Rossi era una di queste realtà, personaggio eclettico, con innumerevoli interessi, che spaziavano dalla musica, alla poesia, per poi passare dall’enogastronomia alla tutela e alla valorizzazione del patrimonio artistico e architettonico locale. “ Un profondo conoscitore e cultore di musica, poesia ed enogastronomia. Appassionato di tutte le cose belle della vita” così lo ricorda Alberto Grant, artista casertano e suo grande amico. Un vulcano di iniziative, tutte legate alla promozione del territorio e dei suoi prodotti, come la carne di bufalo, il maialino nero casertano e la mela annurca, che per lui diventò “Carmela”. Antonello amava il suo lavoro di dirigente del settore attività produttive del Comune di Caserta, sue le numerose iniziative tese alla promozione della città, che ancora oggi sono ricordate. Ma è andato via troppo presto, lasciando un segno profondo nel cuore dei tanti che lo hanno conosciuto, ma lo ricordano con affetto per la sua competenza, per la sua gentilezza e per la sua professionalità. Le poesie, le canzoni e gli scritti di Antonello, saranno letti e interpretati dai due giovani attori Piero Grant ed Eva Sabelli, che introdurranno così ogni concerto del festival. “Sono sicuro che ad Antonello questo festival jazz sarebbe piaciuto molto” a dirlo è Edgardo Ursomando, direttore artistico della kermesse jazzistica “e mi piace immaginare che su qualche sedia tra il pubblico ci sarà seduto anche lui, sornione, e che sorriderà quando ascolterà qualcosa di suo", anche il Sindaco di Caserta Carlo Marino è intervenuto sull’iniziativa “È davvero lodevole che il Caserta Jazz Festival abbia voluto ricordare Antonello Rossi, ex dipendente comunale con una grande passione per l'arte, la musica e la cultura in senso ampio e un amore incondizionato per la nostra terra. Mi sembra doveroso che questa nuova e importante manifestazione abbia voluto rendergli omaggio nella maniera che lui avrebbe gradito di più, ovvero leggendo degli estratti da alcune sue composizioni poetiche e letterarie. Il nostro obiettivo è lo stesso di Antonello, vale a dire lavorare per la crescita culturale e lo sviluppo della città di Caserta e dell'intero territorio provinciale" ”. Non resta quindi che darci appuntamento tutti in Piazza Matteotti a far data da giovedì 7 alle ore 21.00 per la primo concerto del Caserta Jazz Festival,concerto che in caso di pioggia si terrà nel Teatro Comunale “Parravano”.

 

Commenta su Facebook