Mostre e sfilate, gli ultimi 'suoni' della Festa di Sant'Antuono

La festa si avvia alle battute conclusive nonostante le avverse condizioni climatiche

Macerata Campania - Questa mattinata si è svolta la tradizionale sfilata delle diciotto Battuglie di Pastellessa in piazza de Gasperi. Preceduta dallo spettacolo pirotecnico figurato, i suoni dei bottari sono stati protagonisti nonostante le avverse condizioni climatiche. Ad avviare i festeggiamenti della giornata odierna, è stata la solenne processione del simulacro del santo che ha attraversato le vie del paese e la celebrazione della santa messa nello slargo della periferia di Macerata Campania, nei pressi di via Carlo Alberto Dalla Chiesa, dove si sono radunati i carri per raggiungere piazza de Gasperi.

A caratterizzare l’edizione 2017 della festa di Sant’Antuono anche la mostra “MacerataCampania, città che suona” curata da Silvia Vetrella. Allestita presso la chiesa abbaziale di San Martino Vescovo, così come per gli anni precedenti, la mostra ha avuto come obiettivo principale quello di far cogliere ai presenti le varie sfumature dell’aspetto di questa festa. È stata posta attenzione sul significato del suono e sull’amore di Sant’Antonio verso la natura. Ad essere esposti disegni, carri in miniatura e poesie ad opere degli studenti delle scuole del territorio e dei ragazzi che stanno in formazione nel percorso alla I Comunione e alla Cresima, che saranno protagonisti a breve della borsa di studio “Racconta “Sant’Antonio Abate”. Questo pomeriggio, condizioni meteo permettendo, la sfilata conclusiva in piazza De Gasperi e lo spettacolo pirotecnico con la premiazione delle “Battuglie” partecipanti.

Commenta su Facebook