'Natale di Gusto', gran finale con il concerto di Renzo Arbore e l'Orchestra Italiana

Appuntamento per il 6 gennaio in piazza Gramsci. Giovedì 5 invece il presepe vivente alla Vaccheria

Caserta - Il nuovo anno propone manifestazioni di grande importanza per quanto riguarda “Natale di Gusto”, il cartellone che vede la partecipazione congiunta del Comune di Caserta e della Camera di Commercio, in sinergia con diversi partner privati e che si avvia alla conclusione. Domani, 5 gennaio, tornerà l’appuntamento con il “Presepe Vivente del ‘700 Napoletano” alla Vaccheria, storico evento organizzato dalla locale Pro Loco nel meraviglioso scenario naturale della frazione collinare. Quest’anno la manifestazione fa parte della rassegna “Natale di Gusto” e presenta diverse novità importanti. Dopo l’ottimo esordio di pubblico registrato il 26 dicembre, il Presepe Vivente andrà avanti anche nella giornata di domani 5 gennaio (dalle 17 alle 20), e poi il 6 (nella giornata dell’Epifania sarà possibile compiere il percorso anche dalle ore 11 alle 13 oltre che dalle 17 alle 20), il 7 e l’8 gennaio, con ingresso dalle 17 alle 20.  

Ambientato in un borgo del Settecento, quello della Vaccheria è un presepe borbonico a grandezza naturale, che dispone di un percorso di oltre un chilometro, con più di 200 figuranti in costume d’epoca. Sono rappresentati arti, mestieri, scene di vita quotidiana, suoni, luci e atmosfere suggestive. Una delle principali novità di quest’anno è la maggiore interazione con il pubblico da parte di attori di una nota compagnia teatrale, che daranno vita a delle interessanti performance lungo il percorso. Tanti, poi, gli animali, anche esotici, presenti nelle strade del Borgo: dai lama agli alpaca, alle capre nane, ai cammelli e ai fagiani. 

Sempre domani, 5 gennaio, in piazza Gramsci, a partire dalle ore 19, sarà dato spazio ad un concerto interamente dedicato alle giovani band emergenti casertane.

Grande attesa anche per l’ultima giornata, quella dell’Epifania, che segnerà la conclusione di “Natale di Gusto”. Sarà un finale dagli straordinari effetti speciali, che comprenderà eventi spettacolari e di grande qualità. Il 6 gennaio, oltre al Presepe Vivente della Vaccheria, in piazza Carlo III (con due spettacoli in programma alle 17,30 e alle 20) ci sarà nuovamente spazio per il meraviglioso show delle fontane danzanti. A ridosso della splendida Reggia vanvitelliana, in una delle piazze più belle del mondo, si potranno ammirare sensazionali giochi d’acqua, fuoco, luci e colori in un evento unico e senza precedenti per la città di Caserta, che nelle precedenti due occasioni ha riscosso uno strepitoso successo di pubblico. Nelle frazioni collinari, invece, e in questo caso a Casertavecchia, l’Epifania sarà all’insegna degli eventi organizzati nell’ambito di “Borgonatale”, mentre a Pozzovetere protagonista sarà il Complesso Bandistico “Città di Caserta”, con uno spettacolo musicale per le strade della borgata all’insegna dell’allegria e della partecipazione.

Alle 20,30 il gran finale, con l’evento clou dell’intero cartellone. A piazza Gramsci, sempre a due passi dalla Reggia, lo show che chiuderà ufficialmente il cartellone di “Natale di Gusto”: il concerto di Renzo Arbore e dell’Orchestra Italiana. Uno spettacolo eccezionale, coinvolgente, completamente gratuito, che vedrà esibirsi uno degli showman italiani più bravi e conosciuti nel mondo assieme alla sua apprezzatissima band. Sarà un viaggio con il pubblico alla riscoperta della canzone napoletana, reinterpretata con maestria dall’Orchestra in chiave innovativa, utilizzando contaminazioni provenienti dal mondo jazz, swing e blues.

Commenta su Facebook