'La Notte di Diana' è un successo: migliaia di persone invadono le strade di San Prisco

Luci suggestive, ambientazione affascinante, musica coinvolgente: la manifestazione co-finanziata dal Poc Campania

san prisco - Grandissimo successo di pubblico per la prima edizione de ‘La Notte di Diana’, manifestazione co-finanziata dal Poc Campania 2014-2020, organizzata dall’amministrazione comunale di San Prisco, diretta dal sindaco Domenico D’Angelo. La rassegna è stata aperta ieri pomeriggio dal convegno ‘Oliolive – I tesosi del Tifata’, dedicato all’oliva aitana, che si è tenuto nella sala consiliare ‘Zibella’. Introdotti da Domenico Pagano dell’associazione ‘Storia locale San Prisco’, sono intervenuti l’imprenditore Francesco Grignoli, l’agronomo Prisco Fusco, il presidente del comitato ‘Olive caiazzane’ Maurizio Capitelli, il presidente del ‘Distretto Pro loco’ Umberto Riccio, il presidente Confcommercio Stefano Iannotta, il direttore artistico Rosario Copioso e la professoressa Carla Ferrucci. Durante l’incontro il primo cittadino Domenico D’Angelo ha affermato: «San Prisco ha bisogno di rinascere e lo deve fare partendo dalla valorizzazione delle sue straordinarie e antiche tradizioni. Con piccoli passi dobbiamo riappropriarci del nostro passato». Il vicesindaco Rosaria Pasquariello, tra le maggiori fautrici de ‘La Notte di Diana’, ha ribadito: «Quando abbiamo saputo di essere tra i Comuni beneficiari dei fondi Poc Campania, per noi è stata una grandissima emozione e pensiamo di aver meritato questo risultato. L’obiettivo della manifestazione è quello di valorizzare le tradizioni di San Prisco, partendo dalle prelibatezze gastronomiche come l’oliva aitana, fino ai nostri artisti e musicisti. Ringrazio il mio gruppo di lavoro per la straordinaria opera di organizzazione dell’evento, i cittadini che hanno messo a disposizione le loro abitazioni, tutta l’amministrazione e i dipendenti comunali per il sostegno e la collaborazione». Alla serata è intervenuto anche il consigliere regionale Luigi Bosco che ha riferito: «Complimenti all’amministrazione di San Prisco che è riuscita ad emergere in un bando che vedeva la partecipazione di oltre 300 comuni di tutta la Campania. Questo significa sapere progettare e avvalersi di una squadra competente e capace di intercettare i fondi». Per le vie di San Prisco, a partire già dalla prima serata, sono iniziati gli spettacoli di artisti di strada, le passeggiate degli animatori per bambini e le visite guidate nei luoghi di interesse storico. Nelle antiche corti aperte al pubblico sono state allestite mostre artistiche di straordinari maestri locali. Inoltre, si sono susseguiti gli spettacoli musicali dei ‘Forasona’, ‘Paranza di Terzigno’, ‘Marcello Massa Quartet’, ‘Real Music Group’, ‘Performing Arts’ e ‘Erminia Marcello Trio’. La manifestazione è stata chiusa dal concerto di Giuliano Palma nel piazzale della Chiesa di Santa Croce. Le tantissime persone che hanno partecipato allo spettacolo sono state letteralmente rapite dalle melodie allegre e coinvolgenti del cantante milanese e della sua band.     

   

Commenta su Facebook