Magie Vocali, il direttore artistico presenta il programma: "Promuoviamo la musica casertana"

Stamattina è stato presentato il programma di Magie Vocali, la kermesse di spettacoli che porta la musica casertana a teatro

Caserta - Magie Vocali è un cartellone creato per promuovere la musica casertana e campana all’interno di un contesto consono come quello di un teatro”. Così Gianni Genovese, direttore artistico della kermesse in programma dal 6 dicembre al 13 marzo al teatro “Caserta Città di Pace” di via SS Nome di Maria a Caserta.

Stamattina all’interno del salone multimediale della parrocchia di Puccianinello è stato presentato il cartellone della prima stagione musicale che si svolgerà a Caserta. Un programma ricco e variegato, con dodici concerti ed uno spettacolo di danza. Ad aprire la manifestazione, il 6 dicembre dalle 10, sarà “In Punta di Donna”, iniziativa patrocinata dal Ministero dell’Interno, dalla Provincia e dal Comune di Caserta, contro ogni forma di violenza sulle donne. A seguire alle 21 ci sarà il concerto dei Vidra, band synth-pop che vanta collaborazioni con artisti del calibro di Amedeo Minghi.

Il 20 dicembre spazio alla musica natalizia con il “Christmas Tour” dei Non Solo Gospel. Il 9 e 10 gennaio, invece, sarà la volta rispettivamente del chitarrista casertano Gino Licata e della cantante di San Marco Evangelista Cristina Zeta. Il 22, 23 e 24 gennaio si susseguiranno sul palcoscenico Nantiscia, Asse Mediano e Calatia. Il 7 febbraio toccherà alla musica cantautoriale di Gennaro Vitrone mentre il 12 febbraio protagonista della serata sarà il rock degli Hangarvain. Il 19 febbraio è attesa la pianista siciliana Giuseppina Torre, con i proventi dello spettacolo che saranno devoluti in beneficenza. Il 20 febbraio spazio alla musica celtica di Maria Massa mentre il 21 chiuderà la stagione musicale il Trio Ensamble, composto dal tenore Enzo Peroni, dalla pianista Franca Volpicelli e dal violoncellista Vladimir Kocaqi. Il 13 marzo, infine, calerà il sipario sulla manifestazione con lo spettacolo di danza “Considero Valore” della Vaganova Ballet di Danila Antoniciello.

“Abbiamo cercato di spaziare nei diversi generi inserendo in cartellone realtà musicali del territorio che meriterebbero spazi più adeguati dove esibirsi – ha spiegato il direttore artistico Genovese – A questi abbiamo scelto di affiancare artisti del panorama nazionale ed internazionale come ad esempio Giuseppina Torre, vera e propria ciliegina sulla torta di questa manifestazione. Attraverso questo cartellone dimostriamo che è possibile fare cultura senza contributi. L’intero progetto è completamente autofinanziato. Spesso – ha concluso Genovese – si assiste ad invidie tra artisti mentre credo che queste barriere vadano abbattute promuovendo una mentalità diversa fondata su una cultura della condivisione di esperienze e della contaminazione reciproca”. 

L’ingresso a ciascuno spettacolo è su invito con possibilità di abbonamenti e sconti destinati agli studenti (per info: 339 2934340 oppure 333 9120081).

Commenta su Facebook