Smcv. Un salto nella storia sulle note del jazz: Felice Romano in concerto all'Anfiteatro Campano

L'artista reinterpreta in chiave jazz la storia della musica italiana in un percorso artistico che si snoda tra antico e moderno passando per pezzi “vintage” fino ai grandi successi dei più importanti cantautori moderni

Santa Maria Capua Vetere - Felice Romano torna a stupire il suo pubblico in uno dei luoghi più carichi di storia della Campania. Il 18 Settembre alle ore 21 il tour del cantautore fa tappa all’Anfiteatro Campano di Santa Maria Capua Vetere. Struttura di epoca romana seconda per dimensioni solo al Colosseo, al quale probabilmente servì come modello sede della prima e rinomatissima scuola di gladiatori. Luogo di grande importanza nella cultura classica e moderna per essere stato il posto da cui il gladiatore Spartaco guidò nel 73 a.C. la rivolta che per due anni tenne sotto scacco Roma negli anni immediatamente precedenti il primo triumvirato. Come un gladiatore Felice Romano guiderà la sua band composta da musicisti di elevatissimo spessore:Mariano Barba alla batteria, Domenico Monda alle percussioni, Antonio Ottaviano al piano, Luigi Fiscale al contrabasso e Peppe Fiscale alla tromba per chiudere alla grande un’estate straordinaria per l’artista e aprire un autunno di grandi progetti. In scena Intrecci di Note tra Pop e Jazz con cui Felice reinterpreta in chiave jazz la storia della musica italiana in un percorso artistico che si snoda tra antico e moderno passando per pezzi “vintage” fino ai grandi successi dei più importanti cantautori moderni in questo connubio ideale di sguardi opposti uniti da note edemozioni. Sullo sfondo le ombre, i colori e le sensazioni che solo un luogo pregno di storia come l’Anfiteatro Campano di Santa Maria Capua Vetere può regalare. Due ore di musica ed emozioni. Un salto nella storia di oltre 2000 anni. Un evento unico, dal grande contenuto emotivo.

Commenta su Facebook