SMCV approda in Rai con il giovane attore Francesco Russo

L'artista sammaritano si esibirà con un monologo - insieme a Giorgio Albertazzi - alla terza puntata del nuovo programma 'Colpo di scena'. Subito dopo è attesa la sua partecipazione all'European Young Theatre

Santa Maria Capua Vetere - Per la seconda edizione di European Young Theatre, anche quest’anno, ospiti dell’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica 'Silvio d’Amico', più di 50 giovani attori e registi delle principali Scuole di Teatro europee (Budapest, Cracovia, Glasgow, Madrid, Monaco, Parigi, Varsavia, Vilnius, San Pietroburgo, Strasburgo) confluiranno a Spoleto al Teatrino delle 6 per un grande laboratorio dedicato alla nuova creatività: studi, performance e workshop proposti e realizzati in autonomia dai protagonisti del Teatro di domani. Giorno dopo giorno gli attori delle diverse Scuole si alterneranno presentando il proprio spettacolo in una Competition che vedrà premiate alla fine del Festival le proposte più meritevoli.

Il giorno 11 luglio, a conclusione del Progetto, i giovani attori europei gareggeranno in una maratona di One Man Show, presentando monologhi e azioni sceniche di loro ideazione. Inoltre, come occasione di condivisione e di incontro con la Città, gli allievi dell’Accademia "Silvio d’Amico" e i loro colleghi europei, insieme, animeranno a sorpresa vari luoghi della città con performance all’aperto.

Programma. Mercoledì 2 luglio (ore 17.00 – ore 19.00 – ore 21.00) Studio su Anton Cechov: Laboratorio degli allievi del II° anno del Corso di Regia e del Corso di Recitazione

Ore 17.00 - Il giardino dei ciliegi: allievo regista Fabio Condemi, con Verdiana Costanzo, Elena Crucianelli, Cecilia Guzzardi, Alen Marin, Giacomo Mattia, Giulia Trippetta, Andrea Vico

a seguire: L’anniversario con Daniele Carta Mantiglia, Errico Liguori, Flavia Mancinelli, Carola Ripani, Francesco Russo

Ore 19.00 - Le tre sorelle: allievo regista Giovanni Firpo con Federico Benvenuto, Luigi Biava, Ilenia D’Avenia, Niccolò Doglio, Bianca Friscelli, Stefano Guerrieri, Francesco Iaia, Elisabetta Mirra,Cristina Pelliccia

Ore 21.00 - Il gabbiano: allievo regista Samuel Potettu con Lavinia Carpentieri, Edoardo Coen, Diletta Masetti, Antonio Orlando, Xhuljo Petushi

Per il giovane attore sammaritano le soddisfazioni non sono certo finite. Per Francesco Russo è infatti prevista la partecipazione con un monologo - insieme al grande Giorgio Albertazzi - alla terza puntata del nuovo programma 'Colpo di scena' in onda il 15 giugno 2014 alle ore 20.10.

Il programma. Domenica 1 giugno su RaiTre è andato in onda il nuovo programma dal titolo 'Colpo di scena'. A condurre è Pino Strabioli che ha conquistato la prima serata dopo dieci edizioni di 'Cominciamo bene' in cui aveva uno spazio nel quale intervistava i più grandi protagonisti dello spettacolo italiano. Nel corso della stagione di 'Colpi di scena', Strabioli si occuperà prevalentemente di teatro. Il suo compito, infatti, è di spiegare in maniera semplice e divulgativa il contributo che hanno dato alla storia culturale e artistica del nostro paese i grandi maestri del teatro made in Italy che sono vissuti nel corso del secolo scorso. Gli artisti dei quali si occuperà sono Dario Fo, Giorgio Albertazzi, Paolo Poli, Piera Degli Esposti, Franca Valeri, Valentina Cortese, Gigi Proietti, Carlo Giuffrè. Ognuno sarà il protagonista di una delle otto puntate previste. Per ciascuno verrà documentato il percorso professionale che ne ha caratterizzato la carriera, attraverso ricordi personali e episodi molti dei quali ancora inediti. Le interviste di Pino Strabioli hanno il fine di far rivivere agli interessati e al pubblico da casa tutta l'esistenza degli otto personaggi. Ma non sarà un amarcord dalle tinte malinconiche, piuttosto un tuffo nelle varie epoche storiche del Novecento nelle qauli i protagonisti di puntata hanno operato artisticamente. E non sarà neppure una rievocazione storica e personale. Colpo di scena si aggancia all'attualità e al presente, creando un ponte ideale tra questi otto maestri e le nuove generazioni del teatro italiano nelle varie componenti. Il filo rosso sarà rappresentato dalla categoria degli attori "giovani" che già operano sulla scena e dagli studenti delle scuole di recitazione che stanno verificando la loro passione e investendo sul loro futuro. Quindi il programma di Strabioli ha un obiettivo preciso: fissare la memoria storia e culturale e tramandarla alle nuove generazioni. Colpo di scena ha coinvolto gli allievi dell'Accademia nazionale d'arte drammatica Silvio D'Amico che parleranno di questi illustri maestri facendo anche riferimento a come la critica si è espressa su di loro e individueranno, per ognuno di essi, dei pezzi classici famosi che riproporranno in maniera personale e in una interpretazione anche originale. A ribadire il coinvolgimento del teatro con le varie generazioni., è prevista anche la presenza di 180 giovanissimi allievi della JuoniOrchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia che presenteranno la sigla di Colpo di scena con l'ouverture de La gazza ladra di Gioacchino Rossini. Naturalmente le Teche Rai avranno un ruolo importante: forniranno, infatti, i filmati in cui si potranno vedere sul palcoscenico i protagonisti del ciclo. Sono incluse anche numerose "chicche", curiosità legate alla loro vita professionale. Partendo dallo sfondo della seconda guerra mondiale e, soprattutto, del dopo-guerra, non solo si delinierà l'epoca in cui hanno vissuto ma si ricorderanno anche i 60 anni della tv itlaiana resa grande anche dallo straordinario contributo degli otto artisti protagonisti di Colpo di scena. Strabioli è presente anche all'interno del programma Elisir di Michele Mirabella: ogni fine settimana incontra un personaggio dello spettacolo che parla del suo rapporto con la medicina. Gli autori del programma sono Pino Strabioli, Assunta Magistro e Fabio Masi. La regia è di Fabio Masi.

Commenta su Facebook