Santa Maria a Vico. Successo per Sara D'Allocco ospite de 'Alle Falde del Kilimangiaro'

Domenica la maestra del corso di pianoforte dell'associazione Fa Re Musica si è esibita nel corso della trasmissione in onda su RaiTre

Santa Maria a Vico - Nuovo riconoscimento per l’associazione “Fa Re Musica” di Santa Maria a Vico ed i suoi maestri. Dopo che lo scorso settembre Antonio Muto, maestro del corso di percussioni, era stato scelto come testimonial per il lancio della nuova batteria Evo 1.0 della DSdrums, domenica 24 novembre Sara D’Allocco, maestra del corso di pianoforte, ha suonato nel corso di una trasmissione in onda su RaiTre.

La trasmissione in questione era “Alle Falde del Kilimangiaro”, il programma di viaggi condotto da Licia Colò, in onda la domenica pomeriggio dagli studi Rai di Napoli. Sara D’Allocco ha suonato in duo pianistico con Andrea Barbato la seconda danza slava tratta dall’opera 72 del compositore ceko Antonin Dvorak. Il brano è stato scelto per rendere omaggio al compositore di Praga, città cui era dedicato il successivo servizio.

«Mi fa molto piacere – afferma emozionata Sara che, oltre a tenere il corso di pianoforte, presso l’accademia “Fa Re Musica tiene anche i corsi di propedeutica e solfeggio – essere stata chiamata ad interpretare una delle Danze slave, che sono tra le opere più importanti di Dvorak. E’ successo tutto per caso: tempo fa stavamo suonando ed evidentemente qualcuno degli autori della trasmissione ci hanno notato, ha contattato la mia docente e siamo stati selezionati per una sorta di audizione con gli autori, che si è tenuta il giorno prima. Partecipare è stata una vetrina importante a livello televisivo, anche perché abbiamo dovuto suonare in diretta ed è stato, oltre che emozionante, allo stesso tempo impegnativo, visto che tutto è stato realizzato in poco tempo. Già avevo fatto esperienze importanti in altri contesti ma questa televisiva è stata molto bella ».

Soddisfazione anche per il presidente dell’associazione Daniele Dogali. «Sara – dichiara compiaciuto – è il nostro orgoglio. “Fa Re Musica” grazie ai suoi maestri si sta affermando sempre più come una realtà importante a livello regionale».

Commenta su Facebook