Sabba & Gli Incensurabili sul palco del Club 33 Giri

In occasione del live, previsto per domenica 13 ottobre, anche la mostra fotografica di Alessandro Calamo

Santa Maria Capua Vetere - L’Associazione Culturale Club 33 Giri riprende a pieno ritmo le sue attività proponendo un concerto di musica dal vivo che animerà e coinvolgerà il pubblico in una grande festa ricca di sorprese. Domenica 13 ottobre, infatti, a partire dalle 19.30 saliranno sul palco del Club 33 giri Sabba & Gli Incensurabili per un live da non perdere. Da sfondo la mostra fotografica di Alessandro Calamo, “Budapest point of view”.

Durante la serata ci sarà l'occasione di presentare al pubblico le future attività stagionali proposte dall'Associazione, che comprenderanno concerti di musica dal vivo, presentazioni di libri e dischi, laboratori e workshop di vario genere (teatro, disegno, fotografia, musica), mostre fotografiche, cineforum, spettacoli teatrali, “viaggi al centro della musica” con chiacchierate sui generi e sugli artisti che hanno cambiato la storia della musica, e molto altro ancora.

Ad esibirsi dal vivo domenica 13 ottobre sarà la band partenopea Sabba & Gli Incensurabili, originale e stravagante, che riesce a miscelare atmosfere blues a ritmi aggressivi, che unisce il folk al rock melodico, con influenze che spaziano da Buscaglione a Gaetano, da Gaber a Caputo, fino ad arrivare al partenopeo Pino Daniele, per una musica innovativa e carica di energia. La band è attualmente nominata tra i semifinalisti del Premio De Andrè. “Nessuno si senta offeso” (BulbArtWorks/Audioglobe) è il primo album della band, in distribuzione nazionale da ottobre 2012. Il disco è l'unione di dieci racconti che rappresentano estratti di vita di altrettanti personaggi del quotidiano: panettieri e impresari, “donne gioiose”, emigranti ed innamorati persi, sempre e visti con un occhio e spirito umoristici, che quasi sanno di provocazione. Vincitori di numerosi festival e grandi comunicatori, Sabba e gli incensurabili possono vantare un sound frizzante e un'ironia tagliente, attenta alle problematiche attuali.

Durante la serata sarà inoltre possibile ammirare in esposizione la mostra fotografica del giovane artista sammaritano Alessandro Calamo, che propone il suo “Budapest point of view”, una panoramica sulla città ripercorrerà i luoghi più significativi della capitale che con la loro bellezza hanno colpito l'attenzione del fotografo: piazze, ponti, edifici storici e scorci accattivanti.

Commenta su Facebook