Vinicio Capossela, Max Gazzè, Daniele Silvestri a 'Viviamo Cilento'

Il festival è in programma dal 26 al 30 aprile. Cinque giorni tra cielo e mare, tra profumi e sapori, musica e poesia, storia e leggenda. ALL'INTERNO IL PROGRAMMA

Sarà  una primavera diversa, una primavera che risuonerà di musica e di poesia, saprà di fiori e di terra, farà rivivere un tempo tra storia e leggenda: una vacanza fatta di giornate passate insieme ad alcuni dei più grandi musicisti del nostro panorama, ma anche a storici, filosofi, poeti. È quello che propone “VIVIAMOCILENTO: musica, sentieri, sapori” nei cinque giorni in cui, dal 26 al 30 aprile prossimi, ad Acciaroli e in alcuni dei più bei luoghi del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, si svolgerà  secondo la sua inedita e coinvolgente formula.

Grandi artisti: a cominciare dal concerto‐evento di sabato 28 a Torre Caleo di Acciaroli, col quale Vinicio Capossela ha voluto aderire alla filosofia di questo Festival partecipandovi con l’unico concerto che terrà  al di fuori della sua tournée “Marinai, Profeti e Balene”, e che ha voluto si tenga al tramonto quale momento sicuramente culminante di un cartellone fittissimo. Ad aprire il calendario degli spettacoli, giovedì 26 di aprile a Casalvelino, sarà il prestigioso trio formato da Peppe Servillo, Javier Girotto e Natalio Luis Mangalavite. Uno show in bilico fra brio e meditazione, fra ironia e maestria, fra l’arte e la vita guidato da tre grandi maestri: una pirotecnica combinazione di talento ed emozione.

Venerdì 27 a Villa Materazzo di Castellabate sarà poi la volta di Max Gazzè che, accompagnato dall’Orchestra Giovanile del Sannio diretta da Alessandro Nidi, proporrà il suo originalissimo “Uomo sinfonico”, nel quale molti dei suoi più celebri successi, ma anche romanze tra le più conosciute del repertorio della grande opera lirica, saranno reinventati in un viaggio musicale raffinato dalle inedite e coinvolgenti atmosfere melodiche e armoniche.

Domenica 29 aprile, ancora a Torre Caleo di Acciaroli il palcoscenico sarà conquistato da Daniele Silvestri, pronto a far ballare e cantare il suo pubblico rinnovando il successo del suo «S.C.O.T.C.H. Tour 2012» (il cui fortunato album ha già conquistato il disco d’oro), accompagnato dalla sua fidatissima band de “I Soliti Noti”.

Un finale di grande atmosfera e concentrazione sarà poi quello del concerto di lunedì 30 a Castellabate, che avrà per protagonista il jazz raffinato e comunicativo di Fabrizio Bosso e il suo Quartetto. Ma questi sono solo i concerti serali, i gran finali di giornate intensissime e allegramente diversificate che iniziano al mattino, magari con una gara per aquiloni destinate ai bambini, ai quali sono anche riservati i momenti coi “giochi dimenticati” o brevi corsi di orienteering, per proseguire con passeggiate tra storia e filosofia, tra cronaca e leggenda, attraverso i luoghi e le residenze più  belle del Cilento, accompagnati da storici o filosofi, passeggiate dagli evocativi nomi di “Percorso dei briganti”,  “Percorso delle stelle”, “Passeggiata con Parmenide e Zenone”, “Passeggiata con Giambattista Vico”, “Percorso di Ulisse e delle Sirene”: e se queste passeggiate facessero venir fame, numerosi sono i momenti di sosta gioiosa tra aperitivi, merende e cene, tutti all’insegna dei vini e dei prodotti locali, rigorosamente doc e dop, a rinnovare in festosi “buffet cilentani” il piacere di una terra generosa come poche altre, celebrando tra sapori e profumi l’alleanza con la filosofia slow che permea tutto il Festival.

Per info e prezzi: www.viviamocilento.it

info@viviamocilento.it

Commenta su Facebook