Fa il pieno di gpl sull'autostrada e poi si accende una sigaretta, auto in fiamme

Un siciliano e una donna di nazionalità georgiana sono rimasti gravemente ustionati. Erano in autostrada
Un uomo ed una donna sono rimasti gravemente ustionati dalle fiamme sprigionatesi nella loro auto dopo un rifornimento di Gpl. L'uomo, un 49enne siciliano e la donna, di nazionalità georgiana, hanno fatto rifornimento con una «Alfa 166» poco dopo le 12 nell'area di servizio San Nicola Nord dell'autostrada A1. Dopo il rifornimento l'auto è ripartita, ma a circa 100 metri di distanza l'accensione di una sigaretta da parte di uno dei due occupanti ha provocato un incendio nell'abitacolo. L'uomo e la donna sono stati avvolti dalle fiamme, ma sono riusciti a scendere dall'auto ed a dirigersi nell'area di servizio dove alcuni tra i presenti hanno cercato di soccorrerli. Sul posto sono intervenuti un'ambulanza del 118 ed i vigili del fuoco. I due sono stati trasportati all'ospedale di Caserta, successivamente l'uomo è stato trasferito nel Centro grandi ustionati dell'ospedale «Cardarelli». Per entrambi la prognosi è riservata. La polizia stradale di Napoli Nord ha sequestrato l'auto e l'erogatore di gas gpl, che potrebbe aver provocato l'incendio. La donna georgiana non è stata ancora identificata.

Commenta su Facebook