Caserta. 20enne ferita all'addome: forse un tentativo di suicidio

Il ferimento sarebbe avvenuto nella casa dove la ragazza presta servizio come baby sitter

Caserta - Si fa strada l'ipotesi del tentato suicidio nella vicenda della giovane marocchina di 20 anni arrivata ieri all'ospedale di Caserta con una ferita d'arma da fuoco all'addome. La giovane, che lavora come baby sitter in una famiglia italiana che abita a Pastorano, è stata portata in ospedale dal datore di lavoro. L'episodio sarebbe avvenuto proprio in casa. Dopo averla accompagnata in ospedale l'uomo si è recato ad Arzano dai genitori della ragazza per poi accompagnarli dalla figlia. Sul fatto indagano i carabinieri della Compagnia di Capua che ora cercano di capire anche come la ragazza sia venuta in possesso della pistola.

tags: Caserta

Commenta su Facebook