Occupazione abusiva di suolo pubblico e parcheggiatori: blitz tra via Ferrante e via Bosco

Sanzionate 11 attività commerciali, allontanati due parcheggiatori abusivi

Caserta - I carabinieri di Caserta, congiuntamente a personale della Polizia Municipale del Comune del capoluogo di provincia, hanno eseguito un servizio “alto impatto” finalizzato a contrare l’illegalità diffusa soprattutto nell’area particolarmente interessata dalla movida Casertana. 

Nel corso di detto servizio, in via G.M. Bosco, sono stati sanzionati e sottoposti all’ordine di allontanamento della durata di 48 ore due uomini sorpresi ad esercitare, abusivamente, l’attività di parcheggiatore. Sono stati poi elevate sanzioni ammnistrative pecuniarie, pari ad un importo totale di euro 1.859,00, per occupazione abusiva della sede stradale a complessivi 11 esercizi commerciali (bar e ristoranti) ubicati tra via Ferrante, Corso Trieste e Largo Sant'Elena. 

Sempre nell’ambito del medesimo servizio, in via San Carlo, è stato tratto in arresto il 36enne Francesco De Blasio per violazione alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale, con divieto di uscire dalla propria abitazione dalle ore 20.00 alle ore 07.00. Nella circostanza il 36enne  è stato fermato dagli operanti subito dopo aver aggredito, per futili motivi, un 40enne titolare di una pizzeria del centro di Caserta ed aver danneggiato il predetto locale mettendolo completamente in subbuglio. L’arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto.

tags: Caserta

Commenta su Facebook