Minaccia di morte la sua ex, poi fugge e si schianta contro un muro: 51enne in prognosi riservata

L'uomo tra l'altro era sorvegliato speciale, sottoposto all'obbligo di soggiorno nel comune di Reggio Calabria

Marcianise/Castel di Sasso - I Carabinieri della Stazione di San Nicola la Strada, a Marcianise, nel corso di un servizio di controllo del territorio hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato per inosservanza delle prescrizioni imposte dalla sorveglianza speciale di p.s., minaccia, furto e danneggiamento, del pluripregiudicato Acerra Vincenzo, cl. 1966, residente a Marcianise, in atto sottoposto alla citata misura di sorveglianza con obbligo di soggiorno nel comune di Reggio Calabria, località Bocale.

L’uomo, nel corso della notte, a Castel di Sasso, dopo aver minacciato di morte la sua ex e danneggiato la sua autovettura, ha tentato di scappare a bordo di un mezzo rubato.

A seguito della segnalazione inviata dalla Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Capua, il fuggitivo è stato intercettato, a bordo dell’autovettura rubata, dai Carabinieri della stazione di San Nicola la Strada, mentre procedeva a fari spenti e a forte velocità in via Marte in Marcianise.

Dopo aver fatto perdere nuovamente le proprie tracce è stato bloccato in via Santa Maria degli angeli mentre un equipaggio del 118 lo stava soccorrendo in seguito all’impatto avuto dallo stesso contro il muro di cinta di un’abitazione privata.

Acerra Vincenzo è stato trasportato presso il pronto soccorso dell’ospedale di Caserta, dove è stato ricoverato in prognosi riservata.

Commenta su Facebook