Caserta. Scippa anziana nei pressi dell'ospedale, 40enne in manette

Ad incastrare l'uomo anche gli svariati tentativi di utilizzare il bancomat della vittima

Caserta - Nella mattinata odierna, a seguito di una complessa attività di indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere e delegata alla Polizia di Stato di Caserta, è stato tratto in arresto presso la sua abitazione di San Nicola La Strada, il pregiudicato Vincenzo Antonio Ventriglia 40 anni, in esecuzione dell'Ordinanza di Applicazione di Misura Cautelare in Carcere, emessa dal Tribunale di S. Maria Capua Vetere. L'attività di indagine è scaturita dall'intervento effettuato nella mattinata del 14 marzo dal personale dell'Ufficio volanti della Questura Casertana, in via Di Nardo a Caserta, dove era stata segnalata la presenza di una donna anziana vittima di uno scippo. La donna riferiva al personale intervenuto che poco prima, mentre si trovava sulla via La Pira, nei pressi dell'ospedale civile di Caserta, era stata raggiunta alle spalle da un soggetto di sesso maschile il quale, con mossa fulminea, le aveva strappato la borsa di mano, dandosi poi a precipitosa fuga a piedi. Le attività condotte nell'immediatezza e le relative convergenze investigative, sviluppate dalla Squadra Mobile casertana, hanno permesso di rinvenire parte dei documenti della vittima sul viale della Libertà di Caserta, nei pressi di un distributore di carburanti, nonché di risalire all'autovettura dalla quale erano stati lanciati. Ulteriori elementi venivano successivamente acquisiti circa tentativi di indebito utilizzo della carta bancomat trafugata alla vittima. A seguito delle predette circostanze, si riusciva ad individuare il modello dell'autovettura usata dai banditi in fuga e ad individuarne il titolare, poi riconosciuto come responsabile dello scippo. Ad avvalorare ulteriormente le sue responsabilità, l'esecuzione di una perquisizione delegata da questa Procura della Repubblica presso l'abitazione del VENTRIGLIA nell'ambito della quale è stata rinvenuta dagli investigatori della Mobile, una felpa perfettamente corrispondente a quella indossata dallo stesso durante il tentato prelievo di denaro contante presso l'ufficio postale. 

tags: Caserta

Commenta su Facebook