Mondragone. Litiga con il vicino e lo ferisce alla testa, 29enne in carcere

Il giovane aveva anche esploso 5 colpi di pistola contro il portoncino blindato dell'abitazione della vittima

Mondragone - I Carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Mondragone hanno eseguito a Santa Maria Capua Vetere, presso la locale casa circondariale, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal GIP del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere  a carico di DEGLI SCHIAVI Michele, 29 anni, di Mondragone. Il giovane nella mattinata del 28 marzo a Mondragone,  a seguito di una lite con un 48enne di origini tunisine, suo vicino di casa, scaturita per futili motivi, dopo averlo aggredito procurandogli ferita alla testa, esplodeva cinque colpi di pistola all’indirizzo del portoncino d’ingresso dell’abitazione della vittima, dandosi poi alla fuga e rendendosi irreperibile. In quella circostanza la vittima venne refertata presso la clinica Pineta Grande di Castel Volturno venendo giudicata guaribile con gg 10 s.c. per “trauma cranico non commotivo”. Sempre in quella circostanza a seguito di sopralluogo i militari dell’Arma rinvennero e sequestrarono 5 ogive piccolo calibro conficcate all’interno del portoncino blindato del 48enne tunisino.

Commenta su Facebook