Scoperto deposito di sigarette a Capua, un arresto

Nell'operazione condotta dalla Guardia di Finanza è scattata anche una denuncia nei confronti di una seconda persona

Capua - La Compagnia della Guardia di Finanza di Capua, nell’ambito di un servizio volto alla prevenzione e repressione del contrabbando di tabacchi lavorati esteri, ha sottoposto a sequestro 200 kg circa di sigarette di contrabbando trovate all’interno di un deposito sito in Capua, traendo in arresto il proprietario per l’illecita detenzione dei tabacchi destinati alla vendita locale.

Le attività hanno avuto origine dal controllo di un’autovettura condotta da D.A., pregiudicato capuano che viaggiava unitamente al padre, a bordo della quale sono state rinvenute alcune stecche di sigarette risultate prive del marchio del Monopolio di Stato occultate all’interno di un borsone.

Pertanto, i finanzieri hanno proceduto ad effettuare due perquisizioni domiciliari presso le abitazioni dei predetti soggetti nonché presso un box nella loro disponibilità, risultato essere un vero e proprio deposito all’interno del quale sono stati rinvenuti complessivamente circa 200 Kg di T.L.E. di varie marche (corrispondenti a 1.000 stecche di sigarette), tutti di contrabbando.

E’ scattato quindi l’arresto nei confronti di D.A. e la denuncia a piede libero, in concorso, del padre dello stesso per violazione all’art. 291-bis del D.P.R. 43/73 e tutte le sigarette rinvenute sono state sottoposte a sequestro.

Continua incessante l’attività di controllo del territorio da parte del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Caserta per la prevenzione e repressione dei fenomeni illeciti fra cui il  contrabbando di t.l.e..

tags: Capua

Commenta su Facebook