Scoperte case del sesso a Casapulla, Caserta e San Nicola

Blitz dei carabinieri: sequestrati quattro appartamenti

Caserta - I carabinieri della compagnia di Caserta, diretti dal capitano Andrea Cinus e della stazione di Casagiove, coordinati dal maresciallo Antonio Coppola, intervenuti nei comuni di Casapulla, San Nicola la Strada e Caserta, nell’ambito di mirati servizi finalizzati al contrasto della prostituzione hanno deferito, in stato di libertà, quattro persone, risultate locatarie di altrettanti appartamenti e ritenute responsabili di favoreggiamento della prostituzione.

I deferiti, infatti, hanno sub locato consapevolmente i locali ad un transessuale colombiano e tre donne straniere, al fine di consentire loro l’esercizio del meretricio. Gli ulteriori accertamenti espletati dai militari hanno altresì consentito di riscontrare che l’attività svolta veniva pubblicizzata anche attraverso vari annunci su piattaforme on line.

I quattro appartamenti sono stati sottoposti a sequestro preventivo.

Seguono aggiornamenti

Commenta su Facebook