Camorra. Sfugge alla cattura, Giuseppe Cipressa sorpreso in un palazzo a Recale

Il 56enne, della fazione degli scissionisti, era ricercato dai carabinieri di Castello di Cisterna

Recale - Si era reso irreperibile in seguito ad un provvedimento restrittivo e da due settimane i carabinieri di Castello di Cisterna, nel napoletano, gli davano la caccia. E’ stato arrestato questa mattina a Recale, Giuseppe Cipressa, 56enne di Melito, legato alla fazione degli scissionisti. L’imponente operazione messa a segno dai carabinieri ha permesso di stanare il boss, su cui pendeva un provvedimento restrittivo del Tribunale di Napoli, all’interno di uno stabile di via Firenze, dove probabilmente aveva trovato appoggio lontano dalla sua zona d’influenza. Qui, le forze dell'ordine, dopo aver circondato l'area, coadiuvati dall'utilizzo di un elicottero, hanno provveduto all'arresto del ras, senza che quest'ultimo opponesse particolare resistenza.

Commenta su Facebook