Camorra: Estorsione e controllo del gioco on line, altri due arresti

Lo scorso 7 febbraio non fu possibile notificare l'ordinanza perché i due si trovavano all'estero

Casal di Principe - I Carabinieri della Compagnia di Casal di Principe, guidata dal capitano Simone Calabrò, a seguito di incessanti indagini hanno rintracciato ed arrestato gli ultimi due destinatari dell’ordinanza di custodia cautelare emessa dalla DDA di Napoli nei confronti di 46 indagati ed eseguita dagli stessi carabinieri il 7 febbraio scorso. Nella circostanza non fu possibile notificare a  Fakkar Hamid, marocchino, 38enne domiciliato in San Cipriano d’Aversa e Cristian Santoro,26enne  residente a Marano, la misura poiché gli stessi non erano presenti sul territorio nazionale. I militari dell’Arma hanno ora rintracciato, in Napoli, Fakkar Hamid. Il tunisino è stato ristretto agli arresti domiciliari. Sempre a Napoli è stato catturato anche Cristian Santoro, di ritorno dall’Inghilterra dove si trovava per motivi di lavoro. Quest’ultimo è stato accompagnato presso la Casa circondariale di Napoli Poggioreale. Il ruolo centrale era quello svolto da Cristina Santoro, referente della società di distribuzione per il gioco on line e indagato per estorsione oltre ad altri reati, mentre Fakkar Hamid aveva detenuto per conto dei Venosa una pistola di provenienza illecita e con matricola abrasa.

 

Commenta su Facebook