La violenza: 13enne accoltellato alla schiena per rubargli il cellulare

Il ragazzino sarebbe figlio di un pregiudicato in carcere con l'accusa di essere affiliato a un clan di camorra napoletano

Violenza la scorsa notte a Napoli dove un ragazzino di 13 anni è stato accoltellato alla schiena. Il giovane sarebbe figlio di un pregiudicato che è in carcere con l'accusa di essere affiliato a un clan di camorra napoletano. Alla polizia ha raccontato che sarebbe stato vittima di un tentativo di rapina al quale si sarebbe sottratto fuggendo. I malviventi lo avrebbero raggiunto ferendolo con un coltello. Il 13enne è ricoverato all'ospedale Loreto Mare con una prognosi di 10 giorni. 

Commenta su Facebook