Castel Volturno. Caso di meningite a Pineta Grande, i sanitari: "Nessun pericolo contagio"

Ieri sono stati ricoverati due uomini, entrambi italiani, uno affetto da tubercolosi

Castel Volturno - Sale l'allarme a Castel Volturno dove nella giornata di ieri al pronto soccorso di Pineta Grande a Castel Volturno sono stati ricoveurati due pazienti affetti uno da tubercolosi e l'altro da meningite. I due sono entrambi italiani , uno di 44 anni e l'altro di 70 anni, e dopo gli accertamenti del caso sono stati trasferiti all'ospedale Cotugno di Napoli. Le condizioni più gravi sono quelel del 70enne che è affetto da meningite, anche se come riporta Vinvenzo Ammaliato in una intervista per Il Mattino i sanitari di Pineta Grande rassicurano che non si tratta di eningite meningococcica, quella più pericolosa dal punto di vista infettivo, ma quella meno 'preoccupante' ovvero la pneumococca. Secondo Adriana Conte primario della clinica assicura che "l'infezione di cui soffre l'uomo, stabilizzato al Cotugno, si trasmette in casi molto rari e non c'è preoccupazione".

Commenta su Facebook