"Discarica e rifiuti pericolosi a Calvi Risorta" ecco le foto dello scempio e la denuncia della Dea

L'associazione ambientalista ha scattato una serie di foto della presenza di un grande quantitativo di rifiuti nei pressi dell'Appia

Calvi Risorta - Una vera e propria discarica a cielo aperto, questo il ritrovamento fatto ieri dai volontari dell’associazione Dea presieduta da Giuseppe Parente, che  durante un servizio di perlustrazione del territorio hanno ritrovato tonnellate di rifiuti di ogni genere. La discarica è stata trovato sul territorio di Calvi Risorta in una strada lungo l’Appia, accessibile solo da una stradina di campagna. Durante la perlustrazione sono stati “ritrovati rifiuti di provenienza illecita, come amianto e alcuni Big Bags contenenti materiale che a prima impressione sembrano fanghi di lavorazione industriale” dice Parente che aggiunge: “Inoltre c’erano anche guaine bituminose, Rae, rifiuti ferrosi e oleosi, parti di autovetture, materassi, polistirolo pneumatici,vetro,scarti di  lavorazione  edile  e  altri  materiali  non  classificabili  in  quanto  occultati  da  vegetazione  infestante  e   inglobati   da  terreno”. A questo contesto già degradato si aggiunge la presenza di una schiuma bianca “riscontrata nei pressi di un corso d’acqua superficiale”. “.  Da    nostri studi  di  immagini  satellitari fornite  da  Google  Maps  è  chiaramente  constatabile   che  quest’area   si  trova  in  queste  condizioni  da  diversi  anni” conclude Parente che chiede l’interveto delle autorità (a cui è stata denunciata la presenza della discarica ndr) per “mettere fine a questo scempio”.

Commenta su Facebook