Capua. Arrestato per usura il proprietario di un noto bar

L'uomo è finito in manette dopo la denuncia di una delle vittime rappresentate dallo studio legale Crisileo

Capua - Importante operazione di Comando Provinciale dei carabinieri di Caserta nella notte. Gli investigatori sotto la guida del capitano Daniele Bochicchio hanno arrestato un imprenditore capuano di quarantanni accusato di usura e colto in flagranza di reato: Simone Beniamino proprietario del Bar Giacomino nel centro di Capua e di diverse altre attività dislocate nell'hinterland. Ad arrivare a lui la denunzia di una sua vittima di usura e di una lunga attività di pedinamento e monitoraggio che hanno portato a trovare i riscontri in molto materiale sequestrato durante le perquisizioni effettuate nell'abitazione e nelle attività commerciali alla presenza dei suoi legali di fiducia l'avvocato Raffaele G. Crisileo e l'avvocato Gaetano Crisileo. Intanto le indagini continuano alla ricerca dei complici di Simone Beniamino. Non si escludono altri arresti considerata la mole di materiale sequestrato. Intanto il Pubblico Ministero che ha diretto le operazioni  la dott.ssa Capone chiedera' la convalida dell'arresto per la successiva udienza di convalida.

Commenta su Facebook