Maddaloni. Estorsioni, arrestato il 63enne Vincenzo Cafarelli

L'uomo agiva per conto del clan Belforte di Marcianise

Maddaloni - La Polizia di Stato di Caserta ha arrestato Vincenzo Cafarelli, 63enne di Maddaloni in esecuzione di un provvedimento restrittivo emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Napoli. L'uomo deve espiare una pena definitiva di sei mesi e cinque giorni di reclusione per estorsione ai danni di alcuni commercianti di casalinghi maddalonesi. Stamani gli uomini della Squadra Mobile hanno rintracciato ed arrestato Vincenzo Cafarelli a Maddaloni. L'attività d'indagine condotta nel 2013, aveva consentito di accertare, a seguito di atti intimidatori subiti da alcuni esercenti, che l'uomo avvalendosi della forza intimidatrice giacchè appartenente al clan Belforte di Marcianise, richiedeva alle vittime “tre fiori al mese" corrispondenti a 3.000 euro. Ad esito delle indagini Vincenzo Cafarelli venne arrestato, insieme ad altri, in esecuzione di un'ordinanza di custodia in carcere. Dopo le formalità di rito, gli agenti della Squadra Mobile hanno condotto l’uomo presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

Commenta su Facebook