Spacciavano droga nei centri abitati tra Teano e Sessa Aurunca: sette arresti

La banda era guidata fino al 2015 da Luigi Petteruti, poi morto in un incidente stradale

Sessa Aurunca/Teano - Sessa Aurunca, Marzano Appio, Roccamonfina, e Teano erano le nuove piazze di spaccio gestite da sette persone che in mattinata sono state arrestate dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobili della compagnia di Sessa Aurunca, guidata dal capitano Giuseppe Fedele, che hanno dato esecuzione ad un provvedimento cautelare in carcere, emesso dal Gip presso il tribunale di Napoli, su richiesta della Dda di Napoli. Tutti e sette gli indagati sono accusati di associazione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti.

 

L'organizzazione - Secondo quanto è emerso dalle indagini dei portate avanti tra gennaio 2014 e settembre 2016, è stato evidenziato che la banda si era ben strutturata dato che aveva un vertice, con alcuni luogotenenti che attraverso i contatti con cellulare o in punti precisi dei paesi spacciavano principalmente marijuana che veniva acquistata a Roma anche in grossi quantitativi, si pensa anche a carichi di circa 5 kg. Il vertice della banda era Luigi Petteruti morto a 26 anni nel 2015 per un incidente stradale avvenuti a Caianello nel dicembre del 2015.

 

Le aree di spaccio- Dopo la morte di Petteruti la gestione era andata alle sette persone che sono state arrestate questa mattina che spacciavano sia in zone periferiche delle aree tra Cellole, Teano, Cellole, Appio e Sessa Aurunca, oltre che nei centri abitati ed alla luce del sole. La rete di acquirenti era bene composta e si allargava sempre di più anche grazie al passaparola, tuto documentato dalle indagini degli investigatori che hanno messo in campo attività tecniche di intercettazioni e appostamenti.

 

Nell'operazione, portata a termine questa mattina anche con l'aiuto delle unità cinofile, oltre ai sette arresti, sono state deferite altre 23 persone ed arrestate altre tre per reati di detenzione e spaccio. Inoltre sono stati sequestrati 2,5 kg di marijuana e strumenti per il confezionamento.

  ECCO I NOMI DEGLI ARRESTATI: Paride Corso 31 anni; Marco Di Lucia 21 anni; Maria Musella 33 anni; Antonio Pilotti 23 anni; Giuseppina Storti 21 anni: Antonio Cocozza 25 anni

Commenta su Facebook