Anziano disperso a Sessa Aurunca, sospese le ricerche si teme per la vita dell'uomo

Si fa sempre più strada la possibilità che l'uomo sia deceduto
Le  richerche dell'anziano disperso tra i boschi di Sessa Aurunca, G. D. C., sono state sospese lunedì 19 settembre, senza che ci sia stato un esito positivo. Il fatto che l'uomo non sia stato trovato durante le ricerche e, viste le avverse condizioni metereologiche, spingono i soccorritori a pensare che l'anziano possa essere deceduto. Lo confermano i carabinieri della stazione di Sessa Aurunca, guidati dal Capitano Giuseppe Fedele, impegnati sin da subito nelle ricerche, con il fondamentale supporto dei vigili del fuoco di Caserta, che hanno utilizzato tutti i mezzi in loro possesso per cercare l'anziano signore. Sono passati diversi giorni dalla scomparsa ed è stata battuta palmo a palmo tutta la zona in cui si ipotizzava fosse disperso. È stato fatto tutto il possibile per trovarlo, ma niente. Per questo si è deciso di sospendere le ricerche a distanza di tanti giorni.  L'uomo si era allontanato volontariamente dall'ospedale civile di Sessa Aurunca mercoledì 14 settembre. Le ricerche sono cominciate il giorno successivo e hanno visto anche l'intervento del corpo forestale dello stato e della protezione civile di Sessa Aurunca. La zona in cui l'anziano si è allontanato è impervia e le condizioni meteo avverse dei giorno scorsi non hanno aiutato le operazioni: infatti le ricerche sono state sospese temporaneamente diverse volte. Ci potrebbe anche essere l'eventualità che l'uomo si sia allontanato in una zona totalmente opposta e abbia quindi fatto perdere le proprie tracce, ma, per ammissione degli stessi Carabinieri, la possibilità è abbastanza remota.

Commenta su Facebook