Camorra e bunker, scattano le condanne per il nipote e la sorella dell'ex boss

In manette era finito anche l'imprenditore che ha realizzato alcuni bunker dove si è rifugiato il boss durante la latitanza
E’ scattata la condanna per Filippo Capaldo (nipote di Michele Zagaria), Francesco Nobis e Gesualda Zagaria, sorella dell’ex boss dei casalesi Michele Zagaria. Tutti e tre erano coinvolti nella vicenda della costruzione del bunker utilizzato durante la latitanza da Zagaria terminata nel 2011. In mattinata presso il tribunale di Napoli è stata letta la sentenza che ha condannato a 10 anni per Filippo Capaldo, 3 anni per la sorella del boss (entrambi in carncere ndr) e 4 anni per Francesco Nobis (ai domiciliari), l’imprenditore che realizzò alcuni dei bunker in cui il superlatitante si era nascosto. L’inchiesta terminata con gli arresti nell'ottobre del 2015 fu coordinata dai Maurizio Giordano e Catello Maresca. 

Commenta su Facebook