Biglietti ferroviari clonati, scatta il sequestro della polizia nel casertano

Sono 150 i tagliandi non regolari venduti da un tabacchi
Nella mattinata di ieri, il personale della Polizia di Stato in servizio presso il Compartimento di Polizia Ferroviaria per la Campania, a seguito di alcune segnalazioni ricevute ha proceduto al sequestro di circa 150 biglietti Trenitalia contraffatti. I biglietti venivano venduti in una Ricevitoria Tabacchi del Casertano. In particolare, un dipendente Trenitalia ha denunciato che a seguito di controlli effettuati a bordo treno, è stata riscontrata la duplicazione abusiva di biglietti ferroviari. Inoltre, è stata raccolta anche la denuncia di un ignaro viaggiatore multato perché trovatoin possesso di un titolo di viaggio fasullo. Le informazioni acquisite e le successive attività di indagine, hanno permesso agli uomini della Polizia Ferroviaria di individuare il Tabacchi ove avveniva la vendita dei biglietti falsificati. Il titolare della Tabaccheria e l’addetto alla vendita, sono stati denunciati in stato di libertà in concorso tra loro per falsificazione di biglietti e truffa aggravata. Ulteriori attività di indagine saranno svolte al fine di risalire all’apice della piramide della truffa messa in atto.

Commenta su Facebook