Assalto armato al Sisa di San Nicola La Strada, quattro arresti

Il proprietario si è scagliato contro i rapinatori mettendoli in fuga. In manette anche un minorenne
Nella serata di ieri, i carabinieri della Compagnia di Marcianise a seguito di intervento su segnalazione di una rapina in danno del supermercato SISA di San Nicola La Strada, al quale hanno partecipato anche pattuglie del Commissariato di P.S. di Maddaloni, hanno tratto in arresto tre soggetti, di cui un minorenne, ritenuti responsabili del reato di tentata rapina pluriaggravata.In particolare, verso le ore 19.00 quattro individui, di cui un minore, con volti travisati, di cui uno armato di pistola, facevano irruzione all’interno del suddetto esercizio commerciale, ove sotto la costante minaccia dell’arma intimavano agli addetti alle casse di consegnare il denaro in loro possesso. Nella circostanza, l’intervento del proprietario che si scagliava contro due rapinatori faceva desistere i malfattori dall’azione delittuosa, dileguandosi subito dopo a piedi per le vie circostanti.L’immediato intervento delle pattuglie della Compagnia Carabinieri e del Commissariato, consentiva di attuare un’azione di accerchiamento dei malfattori, anche grazie alla fattiva collaborazione dei residenti che fornivano un prezioso contributo alle attività riferendo precise indicazioni circa le vie di fuga percorse dai malviventi, i quali venivano sorpresi sotto un viadotto autostradale nei pressi del quale si erano disfatti dei capi  di abbigliamento utilizzati per la commissione dell’evento delittuoso.Le ulteriori attività investigative, condotte dalla Compagnia Carabinieri consentivano di risalire e di procedere al fermo di indiziato di delitto del quarto ed ultimo componente del gruppo criminale in parola.Gli arrestati sono stati tradotti presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere. Il minore, invece, presso l’istituto di permanenza per minorenni di Napoli Colli Aminei.L’attivita’ rientra in un ampio piano di prevenzione dei reati predatori in genere disposto dal comando Provinciale di Caserta ed attuato sul territorio dalle compagnie, attraverso l’impiego di pattuglie in servizi preventivi supportate da personale specializzato in attività investigative.

Commenta su Facebook