"No ai domiciliari": Rosa de Lucia resta in carcere

Le motivazioni a sostegno della richiesta non hanno convinto il giudice che ha negato la misura domiciliare pur in presenza di un piccolo problema di salute della De Lucia ritenuto che poteva essere incompatibile con il regime carcerario

Maddaloni - "No alla scarcerazione dell'ex sindaco Rosa de Lucia": lo ha deciso il gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere Sergio Enea. Le motivazioni a sostegno della richiesta di scarcerazione non hanno convinto il giudice che ha negato anche la misura domiciliare pur in presenza di un piccolo problema di salute della De Lucia ritenuto che poteva essere incompatibile con il regime carcerario.

L'ex sindaca di Maddaloni è in carcere dal 7 marzo scorso quando è stata nell’ambito dell’inchiesta della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere su una presunta tangentopoli all’ombra dell’antica Calatia.

Ora la parola passa al Tribunale del Riesame, al quale ha avanzato istanza l’avvocato Amedeo Barletta difensore della ex sindaca di Maddaloni.

Sabato mattina, invace, sono stati concessi gli arresti domiciliari all'imprenditore Alberto Di Nardi coindagato nell'inchiesta.

Commenta su Facebook