Evasione fiscale, nei guai spa di San Marco Evangelista: sequestrati immobili e quote societarie

Sotto chiave beni fino al raggiungimento delle somme corrispondenti all'imposta sottratta allo Stato

San Marco Evangelista - La Compagnia della Guardia di Finanza di Marcianise ha eseguito decreto di sequestro preventivo emesso dall'ufficio G.I.P. del Tribunale di SMCV, su richiesta della locale Procura, avente ad oggetto disponibilità finanziarie, immobili e quote azionarie per oltre 400 mila euro nei confronti di una società per azioni di San Marco Evangelista, operante nel settore della compravendita di mobili ed arredi. L'adozione della misura coercitiva reale è intervenuta a seguito dell'esecuzione di complesse verifiche fiscali, eseguite dalla Guardia di Finanza, che hanno consentito di accertare che la società sottoposta a controllo aveva omesso di dichiarare ingenti somme di denaro ai fini delle imposte sul valore aggiunto, ponendo in essere un'ingente evasione fiscale. Al termine delle predette attività ispettive, l'amministratore della società era stato denunciato alla locale Autorità Giudiziaria per aver omesso il versamento dell'IVA, reato che prevede la reclusione da sei mesi a due anni. Considerato l'elevato valore indiziario degli elementi raccolti nel corso delle attività d'indagine, questa Procura, in virtù della normativa che prevede la possibilità di applicazione della "confisca per equivalente", ha avanzato richiesta di sequestro, al fine di inibire il consolidamento del vantaggio economico derivante dall'evasione ed iL Gip ha emesso il provvedimento di sequestro preventivo dei beni intestati alla società ed al suo amministratore. Pertanto, sulla base di tale provvedimento cautelare, i Finanzieri della Compagnia di Marcianise hanno posto sotto sequestro immobili, rapporti bancali e quote societarie, fino al raggiungimento delle somme corrispondenti all'imposta sottratta alle casse dello Stato. Gli esiti di quest'attività d'indagine costituiscono un'ulteriore testimonianza del costante presidio economico-fìnanziario esercitato da questa procura, in stretta sintonia con la Guardia di Finanza, per la repressione degli illeciti di natura tributaria.

Commenta su Facebook