Omicidio Pasquale Guarino: il racconto choc dei testimoni [VIDEO]

L'imprenditore sarebbe stato "preso a schiaffi dai banditi prima di essere ucciso": la testimonianza dei suoi dipendenti a Quinta Colonna

Santa Maria Capua Vetere - "Pasquale non ha abbassato la testa ma ha reagito per difendere la sua proprietà". E' quanto emerso dai racconti resi da chi, quel tragico 23 settembre, è stato testimone dell'efferato omcidio che si è consumtato nelle campagne che separano i comuni di San Tammaro e Santa Maria Capua Vetere. "Pasquale non è una persona che si sta fermo se qualcuno lo prendo a schiaffi": le parole sono quelle di Alina Florea, la rumena di 28 anni che da tempo lavorava con Pasquale Guarino. La donna, ospite nella trasmissione Quinta Colonna insieme ad Andrea Islami altro dipendente dell'imprenditore ucciso, ha raccontato i momenti in cui due uomini "uno armato di pistola e uno con un coltello in mano hanno minacciato sia noi dipendenti che Pasquale".

Pasquale Guarino, secondo i racconti dei presenti, sarebbe stato preso a schiaffi. Quello il momento in cui avrebbe reagito contro i malviventi.

QUI IL SERVIZIO VIDEO INTEGRALE DELLA TRASMISSIONE QUINTA COLONNA

Commenta su Facebook