Lotta alla prostituzione lungo il litorale Domizio, otto donne espluse

I controlli sono avvenuti tra Castel Volturno, Mondragone, Cellole e Sessa Aurunca

Castel Volturno/Mondragone/Sessa Aurunca - Prosegue l’ attività di contrasto della Polizia di Stato contro l’immigrazione clandestina, il favoreggiamento e lo sfruttamento della prostituzione che ha interessato l’intero litorale domitio.

 Il servizio, disposto con ordinanza del Questore di Caserta, come concordato in sede di COSP, ha visto l’impiego di agenti della Polizia di Stato, di militari dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza.

Nel corso dell’operazione, che ha interessato i territori dei comuni di Castel Volturno, Mondragone, Sessa Aurunca e Cellole, sono state fermate ed identificate 13 giovani donne di nazionalità nigeriana,  albanese e rumena, di età compresa tra i 21 e 28 anni, sorprese  ad esercitare il meretricio.

Nei confronti di 4 prostitute, 2 nigeriane e 2 albanesi, irregolari sul territorio, sono stati adottati i provvedimenti di espulsione con accompagnamento al C.I.E.  di Roma.

Commenta su Facebook