Dolore in città, ultimo saluto a Pasquale Guarino: "Non meritava tutto questo"

Surreale silenzio in una chiesa gremita. Padre Agostino: "Un lavoratore da seguire come modello"

Santa Maria Capua Vetere - "Non meritava tutto questo". Così Padre Agostino durante la celebrazione delle esequie per l'ultimo saluto a Pasquale Guarino, l'imprenditore assassinato una settimana fa. Un uomo amato da tutti quelli che hanno avuto la fortuna di conoscerlo e di condividere parte del percorso della propria vita. 

Gremita la chiesa di Piazza San Pietro che ha accolto, in un surreale silenzio, il feretro tra gli sguardi increduli di amici, parenti ed istituzioni cittadine. "Era un grande lavoratore, una persona buona - ha raccontato Padre Agostino durante l'omelia - Adesso è il momento di essere davvero vicino alla famiglia. A noi non resta fare altro che confidare in nostro Signore affinché accolga l'anima di Pasquale per partecipare alla gloria perenne".

E' indescrivibile il dolore dei parenti che, intanto, attendono risposte concrete dalle autorità competenti affinché i responsabili del brutale omicidio possano essere assicurati alla giustizia.

Commenta su Facebook