Camorra. Blitz della Dia contro i Casalesi: 44 arresti e sequestro milionario

La fazione Russo-Schiavone gestiva il giro di video poker e slot machine, coinvolto anche un famoso fantino

Napoli - Blitz anticamorra in mattinata contro il clan dei casalesi. Quarantaquattro persone sono state arrestate dalla Dia di Napoli nell'ambito di un'inchiesta condotta dalla Procura di Napoli sulla fazione del clan dei casalesi che fa capo alla famiglia Russo.

 

I video poker - Dalle indagini coordinate dal pool anticasalesi con a capo il procuratore aggiunto Giuseppe Borrelli, emerge come la fazione Russo-Schiavone gestisse il racket delle estorsioni ed avesse il monopolio sul giro dei videopoker e delle slot machine imposto con violenza dal clan Russo-Schiavone a decine di proprietari di esercizi commerciali nell'area di Caserta, Salerno e Napoli. Imposizioni che avvenivano anche per la distribuzione del caffé, la gestione delle sale bingo, ma anche attività di ristorazione, tipografie e gli investimenti nel settore dei cavalli da corsa.  In questo contesto sono state sequestrate anche cinque aziende nel settore dell'intrattenimento e 3200 slot machine per un valore complessivo di oltre 20 milioni di euro. 

Commenta su Facebook