Droga nascosta nelle parti intime, arresto a Villa Literno

La donna stava per salire su un treno diretto a Roma quando è stata fermati dai carabinieri

Villa Literno - Era diretta a Roma la donna di nazionalità nigeriana arrestata, nel corso della notte, dai carabinieri di Grazzanise, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.  Durante un controllo eseguito presso la stazione ferroviaria di Villa Literno, la donna che era in procinto di salire su un treno in partenza per Roma, è risultata non in regola con la documentazione comprovante la regolare permanenza sul territorio nazionale. Joy Odaro, 26 anni, si è da subito mostrata insofferente al controllo. Tale agitazione ha indotto i militari a ritenere che la stessa volesse nascondere qualcosa ed in particolare, ritenendola in possesso di sostanza stupefacente celata nelle parti intime, come sempre più spesso accade, è stata perquisita con l’ausilio di personale sanitario. All’esito della perquisizione è stata trovata in possesso di 4 involucri contenenti complessivi 44 grammi di sostanza stupefacente del tipo eroina occultati nelle parti intime. La stessa è stata quindi dichiarata in stato di arresto ed associata alla Casa Circondariale di Pozzuoli.

Commenta su Facebook