Allerta meteo nel casertano: venti e forti piogge, pronte squadre di emergenza

Il dipartimento di protezione civile ha messo in allerta tutta la Campania. Piani di emergenza a Caserta

Caserta - Scatta l’allerta meteo in Campania, inserita dal dipartimento di protezione civile nelle aree a rischio. Da ieri sera e per tutta la giornata di oggi sono previsti in Campania venti di burrasca con rinforzi sino a burrasca. Sono attese, poi, precipitazioni a prevalente carattere di rovescio o temporale dapprima sulla Sardegna e, in estensione, anche su Umbria, zone occidentali di Abruzzo e Molise, Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per domani criticità arancione per rischio idrogeologico localizzato sui bacini interni di Lazio, Abruzzo e Molise, su Campania, Basilicata e Calabria. Diventa gialla la criticità per rischio idraulico diffuso su Friuli Venezia Giulia, Appennino marchigiano meridionale e sulla litoranea molisana. Criticità gialla, poi, per rischio idrogeologico localizzato, su Abruzzo orientale, Calabria ionica e versante tirrenico meridionale, bacini tirrenici laziali, Appennino marchigiano settentrionale, Puglia ionica e orientale, Sardegna centro-meridionale, sull’intera Sicilia, sulla Toscana e sull’Umbria.

Il quadro meteorologico e delle criticità previste sull’Italia è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all’evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile (www.protezionecivile.gov.it).

Intanto con un comunicato il sindaco di Caserta, Pio Del Gaudio, fa sapere: “La Sala Operativa Regionale della Protezione Civile ha emanato un avviso di allerta meteo valido dalle ore 22.00 odierne e per tutte le successive 24 ore. In particolare, Caserta è compresa nell'area nella quale sono previste precipitazioni diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, localmente di forte intensità. In seguito ad esse potranno avvenire frane superficiali e colate di fango, trasporto di materiale legato a intenso ruscellamento superficiale, allagamenti delle sedi stradali e dei sottopassi, crisi delle reti di drenaggio urbano, temporanee interruzioni della viabilità. Il Nucleo Comunale della Protezione Civile ha predisposto per l'occasione un servizio con due squadre di emergenza

Commenta su Facebook