Caso Romina Del Gaudio: muore la madre

La donna che aveva sempre cercato di far luce sulla scomparsa della figlia si è spenta nel pomeriggio senza avere nessuna certezza sull'omicidio della ragazza

Napoli - E’ morta senza conoscere la verità. Questo il pensiero che ha assalito la mente di quanti hanno appreso della scomparsa di Grazia Gallo, la madre di Romina Del Gaudio, la diciannovenne partenopea, rapita e uccisa nel 2004. I miseri resti della ragazza furono rinvenuti, il 21 luglio successivo, nel bosco di Carditello, a pochi passi dalla Real Tenuta. Minata nel fisico e nella mente, la povera Grazia viveva, ormai da qualche tempo, nel più totale isolamento mantenendo i rapporti solo con la famiglia del devoto fratello, Ciro Gallo. Flagellata nell’animo di mamma, non si era mai arresa alla scomparsa della figlia e, spesso, pensava a lei come fosse ancora in vita: ‘Mia figlia è viva’, avevo detto ai nostri microfoni nel corso di un’intervista rilasciata nel 2012, in occasione dell’inaugurazione della stele dedicata a Romina, edificata a margine del bosco dove avvenne il ritrovamento del suo cadavere. Nel pomeriggio di oggi, a dieci anni e tre mesi dalla morte di Romina, anche la madre se n’è andata senza sapere la verità. L’avvocato della famiglia, Giorgio Pace, alla notizia della morte della donna, nell’esprimere il suo cordoglio, ha anche fatto sapere che il caso sarà seguito con la medesima energia di sempre aggiungendo che, da oggi, c’è un motivo in più per farlo. I funerali di Grazia  Gallo si terranno nella mattinata di domani.

 

 

Commenta su Facebook