La diocesi di Aversa si interroga su “reato e pena carceraria”

Invito alla riflessione di Caritas e Pastorale sociale in occasione della presentazione del libro di Antonio Mattone presso l’aula magna della Caritas

Aversa - Caritas diocesana e l’Ufficio per la Pastorale sociale propongono un momento di riflessione su una questione di particolare rilevanza nel nostro territorio e nel nostro tempo. Il reato e la pena carceraria: responsabilità personali e condizioni sociali è tema che sollecita un’attenzione non occasionale per una crescita della nostra comunità territoriale, non solo etica e culturale, ma anche sociale ed economica.

L’occasione è offerta dalla presentazione del lavoro di Antonio Mattone “E adesso la palla passa a me”, che avrà luogo domani, giovedì 19 ottobre, alle ore 17:30 pressol’Aula magna del Centro Caritas di Aversa (via S. Agostino n.4). Il libro in questione è frutto di una lunga ed efficace presenza in diverse istituzioni carcerarie, oltre che di un perdurante impegno di vicinanza a chi si trova in condizioni di deprivazione e di bisogno.

Oltre alla presenza dell’autore Antonio Mattone, l’incontro vedrà la partecipazione del vescovo di Aversa, mons. Angelo Spinillo, del dott. Domenico Airoma, Procuratore Aggiunto presso il Tribunale di Napoli Nord e vicepresidente nazionale del Centro Studi Rosario Livatino, e del dott. Salvatore Acerra, già Provveditore dell’Amministrazione Penitenziaria di Calabria.

L’auspicio di Don Carmine Schiavone - Direttore della Caritas diocesana - e di Stefano Di Foggia - Direttore dell’Ufficio diocesano per la Pastorale sociale e del lavoro - è che “questo primo momento di riflessione comune sul tema possa favorire l’avvio di una fattiva condivisione di idee e di iniziative future”.

Commenta su Facebook