'Artestate' flop, a Casagiove è tempo di 'Terra Madre'

In aula consiliare il sindaco Corsale illustra le motivazioni dell'annullamento della kermesse estiva, sabato la presentazione della nuova rassegna

Casagiove - Settimana cruciale per l’amministrazione comunale di Casagiove in tema di arte, cultura e promozione del territorio. Due eventi, attinenti due argomenti di differente natura, sono state stabilite nei prossimi giorni, al fine di mettere a conoscenza la cittadinanza della programmazione scelta per i prossimi mesi di chiusura del 2017. Avvenimenti di grande importanza, a cui tutti i cittadini sono invitati a partecipare.

Giovedì 5 ottobre alle 17.45, nella sala consiliare del Comune di Casagiove, verrà svolta una conferenza stampa per spiegare le motivazioni che hanno indotto alla sofferta decisione di annullare la rassegna “Artestate”. In presenza del sindaco Roberto Corsale, di assessori e consiglieri di maggioranza e del direttore artistico Enzo Varone, il consigliere con delega alla cultura del Comune di Casagiove Gennaro Caiazza focalizzerà l’attenzione sull’annullamento di Artestate ed annuncerà qual è il piano deciso per non perdere il finanziamento, con l’allestimento di un programma natalizio di spessore.

Sabato 7 ottobre alle 18.30, nei saloni del Quartiere Militare Borbonico, avverrà la seconda cerimonia di inaugurazione della rassegna “Terra Madre”, la prima Biennale d’Arte Contemporanea del Belvedere di San Leucio. Ad innalzare il sipario con il vernissage ufficiale saranno il sindaco di Casagiove Roberto Corsale ed il consigliere con delega alla cultura di Casagiove Gennaro Caiazza che, insieme al resto dell’Amministrazione, faranno gli onori di casa ed ospiteranno il sindaco di Caserta Carlo Marino, l’assessore con delega alla cultura di Caserta Daniela Borrelli, il presidente della Banca di Credito Cooperativo “San Vincenzo de' Paoli” di Casagiove Valentino Grant, il direttore artistico Gianpaolo Coronas, il presidente dell’associazione Web Club Domenico Luise e vari curatori tra cui Enzo Battarra. Si auspica la gradita sorpresa del sottosegretario di Stato al Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo Antimo Cesaro che è stato ufficialmente invitato e nei prossimi giorni darà molto probabilmente conferma. Con il taglio del nastro si darà ufficialmente il via alla mostra, visibile dalla sera del 7 fino al 21 ottobre 2017 ad ingresso gratuito, nei Saloni del Quartiere Militare Borbonico.

Incantato dall’ottimo vernissage della prima mostra della Biennale al Belvedere di San Leucio, il consigliere alla cultura Gennaro Caiazza dichiara: “E’ enorme la soddisfazione per l’inaugurazione della prima mostra della Biennale. Un’affluenza inimmaginabile di persone che hanno riempito le sale del Belvedere di San Leucio per osservare le oltre centocinquanta opere esposte, tra artisti affermati in campo internazionale ed artisti emergenti. Un grosso lavoro è stato compiuto alle spalle, di sicuro molte cose saranno migliorate nella prossima Biennale che cercheremo di riuscire a realizzare prossimamente, sempre insieme al Comune di Caserta. L’auspicio è quello di perfezionare sempre di più l’aspetto organizzativo. Ed ora” – conclude il delegato alla cultura – “l’attenzione si sposta a Casagiove. Sabato sarà un onore inaugurare la seconda mostra a Casagiove, dando l’opportunità a molti artisti e tanta gente di conoscere una realtà storico culturale così suggestiva qual è il Quartiere Militare Borbonico”.

Commenta su Facebook