SMCV. TARI e Servizio idrico: c'è il modulo per chiedere la rateizzazione

Il sindaco Mirra: “Incontro alle esigenze dei contribuenti anche con una maggiore semplificazione delle procedure”

Santa Maria Capua Vetere - E’ online, da oggi, il modello con il quale i cittadini sammaritani potranno formulare all’Ufficio Tributi del Comune di Santa Maria Capua Vetere la domanda di rateizzazione, fino ad un massimo di 36 rate, delle somme dovute per la Tari e per il Servizio idrico non pagate negli anni precedenti.

Il modulo può essere ritirato presso lo stesso Ufficio Tributi a Palazzo Lucarelli oppure scaricato direttamente dal sito istituzionale dell’Ente (sezione ‘Modulistica’ e successivamente ‘Ragioneria e Tributi’) o, ancora in ultimo, dalla pagina Facebook ‘Città di Santa Maria Capua Vetere’.

“Abbiamo ritenuto opportuno in un periodo di diffusa crisi – ha dichiarato il sindaco Antonio Mirra – andare incontro alle esigenze dei contribuenti prevedendo la rateizzazione delle somme non pagate negli anni precedenti per la Tari e per il Servizio idrico. Abbiamo inoltre previsto, con la collaborazione dell’Ufficio Tributi dell’Ente, la maggiore semplificazione delle procedure; tanto è vero che per richiedere la dilazione dei pagamenti è sufficiente presentare agli uffici competenti il modello di domanda facilmente reperibile sui diversi canali dell’Ente”.

La rateizzazione delle somme, deliberata dalla giunta comunale, fa seguito alle attività di controllo poste in essere dall’Ufficio Tributi del Comune di Santa Maria Capua Vetere che ha evidenziato oltre 11.000 posizioni scoperte per gli anni 2014-2015 relativamente al pagamento della Tari ma anche oltre 17.000 posizioni per il servizio idrico (periodo 2013-2015) di contribuenti che non avevano ottemperato a seguito dell’avviso bonario inviato dall’amministrazione. Si tratta di una decisione che va nella direzione dell’efficienza e dell’economicità ma anche della semplificazione amministrativa.

 

Commenta su Facebook