Riduzione dell'acqua potabile, crisi tra l'Agro Aversano ed il Basso Volturno

Il sindaco Renato Natale: "Già segnalati i primi disagi, abbiamo chiesto un incontro con i tecnici regionali"

Casal di Principe - Scarse piogge e mancato approvvigionamento dei bacini. Scatta l'emergenza idrica in molte aree della provincia di Caserta, tra cui anche il basso Volturno l'agro aversano. A certificarlo una nota ufficiale della Regione Campania, che ha inviato nella sede dei comuni interessati un avviso, in cui si specifica che ci sarà una riduzione idrica per l'acqua potabile del 20-30% in particolar modo nelle ore notturne. La questione ha creato già disagi nelle aree tra Santa Maria la Fossa e Cancello Arnone, dove alcuni cittadini che abitano nelle periferie, lamentano il disservizio che non dipende dalle amministrazioni comunali. Intanto anche il sindaco di Casal di Principe, Renato Natale, ha fatto sapere che i disagi non mancano anche nel suo paese: "Già venerdì i nostri uffici si sono attivati per chiedere un incontro con i tecnici regionali e verificare la possibilità di avere più acqua per le nostre comunità. Seguiremo l'emergenza con attenzionee quotidinamente, e lo faremo insieme agli altri Sindaci della zona, per dare maggiore forza alle nostre richieste.Nel frattempo chiediamo a tutti i nostri concittadini il sacrificio di un uso parsimonioso dell'acqua della condotta".

Commenta su Facebook