La lingua inglese come passaporto per il mondo del lavoro, le proposte di Shenker

L'istituto, presente da tempo anche a Santa Maria Capua Vetere, offre importanti opportunità attraverso corsi con professori di madrelingua

Caserta - "Nel Sud c'è ancora una vasta fetta di popolazione che non possiede adeguate conoscenze della lingua inglese, nell'epoca della globalizzazione e della comunicazione web è un deficit che va colmato al più presto soprattutto tra i bambini e i ragazzi". E' questa la fotografia della situazione a parere di Antonio Di Falco, center manager di Shenker institute, la principale scuola di alta formazione europea per la lingua inglese che da tempo è attiva anche a Santa Maria Capua Vetere.

Secondo il Censis il 66,2% degli italiani sostiene di conoscere le lingue, una percentuale piuttosto elevata. Se però questa lingua devono anche utilizzarla, le cifre calano vistosamente: la metà degli intervistati ritiene la propria preparazione soltanto scolastica, soltanto il 23,9% ritiene buono il proprio livello e appena il 7,1% lo giudica molto buono. Gli italiani che conoscono le lingue sono un pò meno della media nazionale al Sud e nelle isole, cioè il 63%. Il Nord-Est è l’area con la percentuale media maggiore: il 69,3%. 

Eppure l’importanza dell’inglese come seconda lingua da padroneggiare senza incertezze, risulta fondamentale in un mercato del lavoro che richiede sempre più conoscenze e capacità di confronto con realtà di altri paesi. Shenker, la più antica e rinomata scuola di formazione in Italia, offre una serie di risposte specifiche per le esigenze di tutti. A partire dai bambini in età scolare proseguendo per gli adulti che necessitano di migliorare le proprie capacità linguistiche quando già sono inseriti nel mondo del lavoro.

Da questo punto di vista risultano fondamentali le certificazioni internazionali che sono le uniche attestazioni riconosciute in tutto il mondo per il livello di conoscenza dell’inglese. Anche per gli allievi più piccoli resta ovviamente possibile la certificazione attraverso il Trinity e il Cambridge mentre le attestazioni Ket, Pet, Fce, Ielts e Bulats, sono riservate agli studenti e ai professionisti. Gli esami Cambridge e Trinity restano perciò il grande classico per chi voglia certificare in modo efficace i suoi studi dopo un corso di Inglese. Cambridge e Trinity sono inoltre i firmatari del protocollo d’intesa con il Ministero dell'istruzione, questo permette di ottenere crediti formativi fondamentali per il punteggio all'esame di Stato in ambito universitario o lavorativo.

Insomma, si tratta di un vero e proprio passaporto di riconosciuta efficacia per l'inglese e per chiunque, e a qualsiasi età, voglia migliorare la propria conoscenza della lingua più diffusa nel mondo.

I corsi si svolgono con professori di madrelingua che Shenker "arruola" dopo una rigida selezione. Questo procedimento consente di mettere a disposizione dei propri allievi solo il meglio della docenza internazionale, mantenendo così gli altissimi standard garantiti dal metodo Shenker. In tal modo l'allievo viene accompagnato per mano, passo dopo passo, nel graduale processo di miglioramento di conoscenza della lingua e nella capacità di sostenere un dialogo anche con persone di madrelingua inglese.

"Conoscere l'inglese oggi più che in passato - conclude Antonio Di Falco - significa aprire la propria mente al contatto con altre realtà e altro tipi di culture, aver la capacità di interloquire anche via web con persone in ogni angolo del pianeta. Insomma, non solo una necessità di tipo scolastico e lavorativo ma anche una scelta di vita che metta al centro dei propri interessi il viaggiare e il conoscere. Per questo invitiamo chiunque volesse avvicinarsi all'inglese a venirci a trovare nella nostra sede di Santa Maria Capua Vetere, in corso Garibaldi 25, oppure a contattarci via mail a info.santamariacv@shenkger.com". 

"L'inglese non è affatto una lingua difficile, impararlo con noi sarà divertente".

 

Commenta su Facebook