Aggressione a referente Libera, Solino: "Lasciamo la struttura di Casapesenna"

Sul fatto era intervenuto anche il primo cittadino che ha parlato di "battibecco ingigantito"

Casapesenna - Non accennano a diminuire le polemiche sull’aggressione subita dal referente di Libera Casapesenna, Pasquale Cirillo e denunciata anche attraverso un comunicato stampa dagli esponenti dell’associazione. Dopo le parole del primo cittadino ad Interno18, arriva anche un messaggio, diramato attraverso i social, da parte di Giovanni Solino referente provinciale di Libera che dice: “A seguito dell'aggressione subita dal referente del presidio di Libera di Casapesenna da parte del sindaco, d'accordo con il coordinamento dei familiari delle vittime innocenti della criminalità organizzata, Libera ha deciso di rinunciare alla sede comunale. Non c'è la necessaria serenità, non c'è l'agibilità politica per continuare a stare in quei locali. Troveremo un altro posto per incontrarci e per continuare le nostre battaglie di legalità e contro la camorra”.

Commenta su Facebook